lunedì 14 ottobre 2019
menu
di Icaro Sport   
Tempo di lettura lettura: 2 minuti
mar 27 ago 2019 12:02 ~ ultimo agg. 12:04
Print Friendly, PDF & Email
Tempo di lettura 2 min
Print Friendly, PDF & Email

Alla vigilia del suo 59esimo compleanno il tecnico del Gabicce Gradara Mirco Papini ha rassegnato le dimissioni da mister della prima squadra. Prende il suo posto il bellariese Massimo Scardovi, 53 anni, nello scorso campionato alla guida della Berretti del Pesaro.

Lunedì prima dell’allenamento del pomeriggio – la preparazione è iniziata da poco più di dieci giorni – mister Papini ha comunicato la sua inattesa decisione alla società prima e ai giocatori poi.

“È una scelta quella di Papini dettata esclusivamente da motivi personali – spiega il direttore sportivo del club Gabriele Magi –. Mirco è molto preso dal suo lavoro e ha capito che in questo momento conciliare i suoi impegni con quelli sportivi sarebbe stato difficile, non avrebbe potuto dare il massimo sul campo e allora ha preferito farsi da parte. Una decisione che ha colto tutti di sorpresa, noi dirigenti e la squadra. Ringraziamo l’amico Mirco per l’ottimo lavoro e gli auguriamo le migliori fortune professionali”.

Da parte sua Papini dice: “Ringrazio la società e i suoi dirigenti e i giocatori con cui ho trascorso un anno ricco di soddisfazioni, i collaboratori che mi sono stati di prezioso sostegno. A tutti faccio in bocca al lupo per la stagione alle porte”.

IL NUOVO MISTER. Massimo Scardovi vanta una lunga esperienza da giocatore. Ha militato C1 e C2 (Forlì, Campobasso, Ravenna e San Marino), in serie D (Santarcangelo, Forlì), Eccellenza (Bagnacavallo, Savignanese) e Promozione (ha chiuso la carriera a San Mauro). In panchina ha allenato a lungo in Promozione (ha vinto tre campionati con Forlì, Cagliese e Vismara) ed Eccellenza, ha fatto il secondo a Fano in serie C e l’anno scorso guidava la Berretti del Pesaro.

“Sono contento di tornare in pista e lavorare per una società quadrata e seria, che ha l’ambizione di migliorare e con strutture che ti permettono di fare le cose al meglio – le prime parole di Scardovi, soprannominato da sempre Keegan per la sua somiglianza fisica al giocatore inglese e perché come lui giocava con la maglia numero 7 –. Conosco alcuni giocatori per averli allenati o affrontati come avversari. La rosa è competitiva in un girone che conosco a fondo, molto tosto, con tanti club qualificati. L’anno scorso il Gabicce Gradara ha ben figurato, cercheremo di ripeterci e se possibile migliorarci. Come sempre sarà il campo a esprimere il suo verdetto. Il modulo? Sceglierò il sistema di gioco più funzionale alle caratteristiche dei giocatori”.

Martedì pomeriggio Scardovi dirigerà il primo allenamento.

IL GIRONE. Definiti i gironi di Promozione Marche. Il Gabicce Gradara è stato inserito nel girone A. Queste le squadre: Biagio Nazzaro, Camerano, Cantiano, Filottranese, Gabicce Gradara, Ilario Lorenzini, Urbino, Moie Vallesina, Mondolfo, Olimpia, Osimana, Osimo Stazione, Passatempese, Valfoglia, Vigor Castelfidardo, Villa San Martino.

COPPA ITALIA. Rispetto alle ultime edizioni la formula è cambiata. Non più girone a tre, ma subito sfida dei sedicesimi con match di andata e ritorno. Sabato 31 agosto il Gabicce Gradara affronterà il Valfoglia, ritorno domenica 8 settembre. Sabato 31 agosto andata sul campo del Valfoglia (ore 16), ritorno sabato 7 settembre a Gabicce (ore 16). La vincente affronterà la vincente della sfida tra Cantiano e Urbino.

Altre notizie
di Icaro Sport
Meteo Rimini
Previsioni Emilia Romagna