domenica 17 novembre 2019
menu
Voli quotidiani nel 2021

Voli anche d'inverno. Il Fellini al centro delle strategie di sviluppo di Pobeda

In foto: gli aerei Pobeda
di Andrea Polazzi   
Tempo di lettura lettura: 2 minuti Visualizzazioni 2.107 visite
sab 31 ago 2019 14:11 ~ ultimo agg. 1 set 14:11
Print Friendly, PDF & Email
Tempo di lettura 2 min Visualizzazioni 2.107
Print Friendly, PDF & Email

Come avevamo anticipato già alcune settimane fa (vedi notizia), Pobeda, la compagnia aerea low cost russa del gruppo Aeroflot, manterrà i voli sul “Fellini” di Rimini anche per il prossimo periodo invernale. Si tratta di tre voli settimanali fino a fine marzo 2020 con una stima di circa 8 mila nuovi arrivi. Prevista anche la possibilità di progettare un piano di sviluppo di crescita triennale.

La decisione è stata resa nota nel corso di un incontro avvenuto all’aeroporto di Miramare, tra i rappresentanti commerciali della compagnia russa e Andrea Corsini, assessore al turismo della Regione Emilia-Romagna, Emanuele Burioni, direttore di APT, assieme al management di AIRiminum 2014.

Una scelta dettata dai buoni numeri estivi. A fine agosto 2019, Rimini risulta essere per la compagnia la Top Destination italiana e quindi la Top Destination internazionale dell’intero network , in termini di ritorno economico e di tassi di riempimento. Nei mesi di luglio e agosto i 4 voli di linea settimanali da Mosca hanno volato col 95% di riempimento, registrando addirittura l’overbooking per alcuni voli.

Il progetto che coinvolge la compagnia russa prevede, già a partire della prossima stagione, una crescita del numero dei voli settimanali, fino a 5 per la stagione estiva e 4 per quella invernale, per arrivare al volo giornaliero (7 voli a settimana) nella stagione estiva del 2021.

Il progetto triennale 2020-2023 di Pobeda punta a far diventare il Fellini uno scalo centrale nelle strategie di crescita della compagnia in Italia e in Europa. Prevista anche l’apertura di almeno una nuova destinazione, probabilmente due.

La nostra priorità è l’internazionalizzare – ha sottolineato Corsinie l’accordo tra Pobeda e Aeroporto di Rimini è strategico. Come Regione, investiremo un milione di euro all’anno per nuove rotte da Germania, Russia, Francia, Inghilterra, proprio per sostenere quel turismo estero che è strategico per la nostra economia turistica”.

Siamo molto contenti che Pobeda abbia deciso di puntare nei prossimi anni sull’aeroporto di Rimini – dichiara l’amministratore delegato di AIRiminum 2014, Leonardo Corbucci – e soprattutto molto orgogliosi di essere diventati già nel primo anno la loro top destination. Questo vettore per le caratteristiche del loro passeggero tipo (individual e no gruppi) e per la decisione di operare tutto l’anno anche nei periodi invernali, svolgerà un ruolo determinante nelle dinamiche di innovazione del prodotto turistico romagnolo e del processo di destagionalizzazione. Sarà importante riuscire a collegare tali nuovi flussi, oltre che alle destinazioni della costa, ai vari tesori paesaggistici dell’entroterra, alle città artistiche come Ravenna e all’intero territorio romagnolo. In questo senso l’attenzione e il coinvolgimento della Regione Emila Romagna, dell’assessore Corsini e dell’APT, a cui vanno rivolti in nostri ringraziamenti, che già si sono manifestati nel primo anno, sono drivers determinanti e fondamentali per i progetti di sviluppo futuro”.

Notizie correlate
di Redazione   
Meteo Rimini
Previsioni Emilia Romagna