lunedì 17 giugno 2019
menu
In foto: Grossi, Samorani e Valli
di Redazione   
Tempo di lettura lettura: 2 minuti
gio 23 mag 2019 15:07 ~ ultimo agg. 18:25
Print Friendly, PDF & Email
Tempo di lettura 2 min
Print Friendly, PDF & Email

Nelle ultime ore di campagna elettorale si susseguono dichiarazioni e appelli al voto. A Santarcangelo Domenico Samorani si gioca, con foto a corredo, due “endorsement” particolari che in queste settimane non sono passati inosservati per la loro passata militanza nel centrosinistra: quello di Leonina Grossi, ex consigliere provinciale con delega alle pari opportunità, e l’ex sindaco di Pennabilli Antonio Valli.

Dice Leonina Grossi: “Sostengo Domenico Samorani, da donna convintanente di sinistra, per motivi di amicizia, stima personale e una conoscenza di lunga data. Lo sostengo anche perché so benissimo che Domenico Samorani è sicuramente una di quelle persone che, a fronte di tanti che sanno solo parlare, sa veramente ascoltare. E ascoltare vuol dire mettere la mente nei problemi degli altri, capire qual è il problema vero e trovare la soluzione”.

Dichiara Antonio Valli:Conosco da tempo Domenico Samorani e lo ritengo un uomo di grande cuore che ha fatto grandi cose, sia nell’ambito prettamente professionale che umano. La sua candidatura civica è un’occasione irripetibile per liberare Santarcangelo da un sistema di potere che dei veri ideali della sinistra non ha più nulla o quasi.

Dichiarazioni che non mancano di fare discutere. Sabrina Vexcovi del PD di Riccione interpella direttamente Leonina Grossi via Facebook (dove i commenti sono già decine): ma da donna di sinistra come fai a sostenere uno sostenuto dalla lega? Sarebbe meglio distinguere amicizia e professionalità dalla politica”.

Nel pomeriggio, alla lunga dei commenti sul profilo della Grossi, si aggiunge anche un intervento dello stesso Samorani dove si legge tra l’altro: “In questo percorso, due grandi amici, conoscendomi, si sono affiancati a me per condividere il mio progetto civico: Leonina e Antonio.  Questa alleanza connota ancor più il dato delle amministrative dove si votano le persone, non i simboli. E il Sindaco, lo sapete bene (secondo il regolamento), ha un potere immenso nel determinare la giunta in funzione dei programmi”

Altre notizie
di Maurizio Ceccarini
Ma senza disagio per il calore

L'estate tira dritto: ancora bel tempo

di Redazione
Notizie correlate
di Maurizio Ceccarini   
di Andrea Turchini   
Meteo Rimini
Previsioni Emilia Romagna