domenica 21 aprile 2019
Campionato Sammarinese

Tre Penne-Cosmos 4-0

In foto: Raul Ura in azione
di Icaro Sport   
lettura: 2 minuti
sab 30 mar 2019 17:44
Print Friendly, PDF & Email
2 min
Print Friendly, PDF & Email

Tre Penne-Cosmos 4-0

IL TABELLINO
Tre Penne (4-3-3): Migani; Cesarini, Palazzi, Fraternali, Merendino; Gai, Patregnani, Calzolari (14’ st Zafferani); Santini (29’ st De Marini), Ura, Marigliano (23’ st Angelini). A disp.: Lanzoni, Gasperoni. All.: Stefano Ceci.

Cosmos (4-2-3-1): Gregori; Cavalli, Grossi, Sartini, Baschetti; Zaghini (21’ st Giovagnoli), Cervellini; Caminero, Zonzini, Neri (23’ st Bianchi); Canini. A disp.: Giulianelli, Marcattili, Colonna, Guerra, Senja. All.: Ivo Crescentini.

Arbitro: Ascari.
Assistenti: Zanotti e Ricucci.
4° Ufficiale: Ceccarelli.

Marcatori: 6’ pt Gai, 14’ pt Fraternali, 15’ pt Ura, 40’ st Angelini.

Ammoniti: 43’ pt Zaghini (C), 9’ st Calzolari (TP), 33’ st Cesarini (TP).

CRONACA E COMMENTO
Nell’ultima giornata del Q2 il Tre Penne affronta la Cosmos, ancora in corsa per la qualificazione ai play-off. Bastano 6’ al Tre Penne per portarsi in avanti: a segnare il gol del vantaggio è Nicola Gai che supera un paio di difensori avversari, si porta la palla sul mancino e la piazza sul secondo palo. Timida la risposta degli avversari che 2’ più tardi, sugli sviluppi di un corner, sfiorano il pari con il tocco sotto misura di Sartini, il quale termina alto. La partita è ricca di emozioni in questi primi minuti di gioco e i biancazzurri di Città raddoppiano al 14’ con Ura che fa quello che vuole in area, la mette in mezzo per il tap-in vincente di Stefano Fraternali. Passa appena 1’ e il Tre Penne cala il tris: pressing molto alto di Gai che sradica il pallone in area di rigore avversaria a Grassi e scarica all’indietro per Ura che deve solo appoggiare in rete. Nella ripresa il Tre Penne amministra il largo vantaggio. L’unica azione pericolosa della Cosmos arriva al 26’ con il tiro di Canini dalla distanza che si stampa sul palo. La formazione guidata da Stefano Ceci aumenta il passivo al 40’ segnando anche il 4-0: Ura serve Angelini che solo davanti a Gregori deve solo metterci la zampata vincente. Triplice fischio dopo 3’ di recupero.

Matteo Pascucci
Ufficio stampa SP Tre Penne

Notizie correlate
di Icaro Sport   
Meteo Rimini
Previsioni Emilia Romagna