lunedì 16 settembre 2019
menu
di Icaro Sport   
Tempo di lettura lettura: 2 minuti
mer 6 mar 2019 10:02 ~ ultimo agg. 10:17
Print Friendly, PDF & Email
Tempo di lettura 2 min
Print Friendly, PDF & Email

Un clima primaverile ha scaldato, domenica 3 marzo, il match casalingo dell’Amarcord Rugby, che ha ospitato sul campo di Rivabella di Rimini il Modena Rugby.

L’incontro, valevole per la 5a giornata della fase di ritorno del campionato di serie C2, ho visto la formazione riminese cedere il passo agli emiliani che chiudono la partita con un netto 5 a 26. I ragazzi di coach Leo tengono testa agli avversari per la gran parte dei primi 40 minuti, senza riuscire purtroppo a concretizzare il lavoro fatto. Il mancato sostegno nelle seconde fasi ed i troppi falli in attacco, fanno sì che il Modena, al primo affondo al 25′, vada in meta. Il Rimini gioca molti palloni con la linea dei trequarti, senza mai tuttavia superare la linea del vantaggio. Discrete le touches e le mischie, che comunque non bastano per cambiare il risultato. Nel secondo tempo la concentrazione dei rivieraschi sembra vacillare, e il Modena non perde l’occasione di marcare ancora al 50′ e 55′. A questo punto vengono effettuati 5 cambi tecnici ed i romagnoli riconquistano il campo, segnando, al 65′, con la seconda linea Peraccini la prima e unica meta della partita. Si accende una gran battaglia per cercare di recuperare lo scarto di punti ma due cartellini gialli di Mini rompono gli equilibri, favorendo la meta finale degli avversari.

Prossimo appuntamento, sempre sul campo di casa, per l’Amarcord Rugby, domenica 10 marzo con gli Highlanders Formigine.

Formazione: Frisoni S., Martelli, Luzio, Ugolini, Pretelli, Buo, Loconte, Bugli, Mini, Monti, Carollo, Peraccini, Deluigi, terenzi, Saporetti, a disposizione: Frisoni D., Trivisonne, bernabè, Destena, Zucconi, Porru, Righi. Allenatori Leo e Maccan.

Lunga trasferta per le Pellerossa, la formazione senior femminile dell’Amarcord Rugby, che sempre domenica 3 marzo, ha giocato nella Cittadella del Rugby di Parma il concentramento di Coppa Italia di Rugby Femminile a 7.

Un torneo affrontato con una panchina cortissima, che nella prima partita contro il Formigine mostra delle Pellerossa poco concentrate. Purtroppo la reazione delle ragazze di coach Ferrillo arriva troppo tardi e lasciano sul campo una sola meta di svantaggio nei confronti delle emiliane.

Nel secondo match, sebbene permangano delle difficoltà a trovare la giusta concentrazione, le Pellerossa si affermano sulle Cinghiale di Bologna.

Nella finale con il Piacenza le ragazze riminesi riescono a trovare finalmente il ritmo giusto, non permettendo alle avversarie di entrare in partita, Si sviluppa così un incontro a senso unico che si chiude con un perentorio 4 mete a 1, che permette alle Pellerossa di salire sul terzo gradino del podio del torneo.

Formazione: Balsimelli, Carlini, Cecchetti, Dell’Omo, Mirto, Neri, Ragone, Volanti. Allenatore: Paolo Ferrillo.

In quel di Cesena, nel frattempo si stava disputando il concentramento dei piccoli del Miny Rugby. I ragazzi dell’Under 12 dimostrano una discreta capacità di gestire il campo, che non è però sufficiente a chiudere positivamente nessuno dei due incontri disputati in giornata, rispettivamente con i coetanei di Ravenna e Cesena.

Giornata decisamente dal tenore diverso per i piccolissimi dell’Under 8, che galvanizzati per la prima volta si impongono in un torneo sbaragliando le formazioni coetanee per ben quattro volte.

Notizie correlate
di Redazione   
Meteo Rimini
Previsioni Emilia Romagna