lunedì 25 marzo 2019
In foto: via Berlinguer a Riccione
di Redazione   
lettura: 1 minuto
gio 14 mar 2019 14:33 ~ ultimo agg. 15:42
Print Friendly, PDF & Email
1 minuto
Print Friendly, PDF & Email

La prossima settimana la pubblicazione del bando di gara, entro maggio la conclusione della procedura, già iniziata mesi fa, di acquisizione delle aree per esproprio. Riccione detta i tempi di alcune opere viarie importanti per città, le cosiddette opere complementari alla terza corsia dell’A14. Una tabella di marcia emersa dall’incontro, ieri in comune con Antonio Tosi, responsabile della Società Autostrade- Direzione Generale Nuove Opere.

A luglio sono in programma indagini archeologiche ed eventuali interventi di bonifiche belliche per arrivare, trascorsi i 9 mesi necessari dall’indizione del bando di gara, alla consegna dei lavori a fine anno. Tre gli interventi a cui si metterà mano. La strada di collegamento, lunga 700 metri, tra l’esistente rotatoria di via Udine, già realizzata durante i lavori della terza corsia, e una nuova rotatoria che verrà costruita in corrispondenza di viale Venezia; un nuovo tratto di collegamento, lungo 2,6 km, tra via Berlinguer, in corrispondenza di via Ascoli Piceno, e via Tavoleto fino alla nuova galleria Scacciano; un percorso ciclopedonale, lungo 1300 mt e largo 2.00 mt, nel tratto compresso tra l’abitato di Scacciano e la palestra comunale di via Abruzzi dove si connetterà alla pista ciclabile esistente.

Sempre nell’ambito del progetto di ampliamento dell’autostrada sono stati individuati i terreni, circa un ettaro distribuito al Parco delle rose, in via tre Baci, zona Colle dei Pini dove piantare circa 1000 alberi, querce, roverelle,carpini neri e frassini. Si tratta degli oneri di mitigazione previsti a carico di Società Autostrade nei confronti dei Comuni coinvolti.

Altre notizie
di Maurizio Ceccarini
di Redazione
Meteo Rimini
Previsioni Emilia Romagna