Indietro
menu
caro bollette

Federconsumatori chiede controlli sui contatori, ma per Sgr "sono a norma"

di Redazione   
Tempo di lettura lettura: < 1 minuto
lun 18 mar 2019 19:42 ~ ultimo agg. 19 mar 12:52
Facebook Whatsapp Telegram Twitter
Print Friendly, PDF & Email
Tempo di lettura < 1 minuto
Facebook Twitter
Print Friendly, PDF & Email

Federconsumatori Rimini rilancia e Sgr risponde. Mercoledì 20 marzo, nel corso dell’atteso incontro con la società gas, al quale parteciperà anche una delegazione del gruppo Facebook Ubriachi di Gas, l’associazione a difesa dei consumatori chiederà ancora una volta il monitoraggio e la verifica della corretta funzionalità dei contatori, oltre alla rateizzazione delle bollette più alte.

Osservazioni già fatte pervenire a Sgr, che ha già inviato a Federconsumatori dettagliate risposte scritte. La più interessante riguarda senza dubbio l’efficienza dei contatori: “Tutti i contatori elettronici sono certificati secondo normativa europea ed il loro funzionamento per quanto riguarda la misura è garantito a seguito di verifica eseguita da istituti accreditati da enti ministerialiscrive Sgr -. La misura gas nel contatore è sottoposta interamente a sigillo metrico posto dal fabbricante: nessuno, nemmeno il distributore, può in alcun modo intervenire sulla misura tramite tarature o qualsiasi altra operazione. Il distributore può solo ed esclusivamente leggere il dato di misura. Dalle analisi effettuate non risulta alcuna discrepanza nella misura confrontando vecchi e nuovi contatori”. 

Per quanto riguarda le rateizzazioni, la società gas comunica che “la disponibilità è sempre stata massima ed oltretutto da sempre senza applicazione di interessi moratori sulle rate convenute. Nella situazione odierna Sgr non verrà meno all’abituale disponibilità, approvando anche rateizzazioni un po’ più lunghe in ragione della fatturazione dell’ultimo inverno che, per diversi concorrenti fattori, ha pesato maggiormente rispetto alle precedenti”.  

Meteo Rimini
booked.net