venerdì 14 dicembre 2018
In foto: La Dolciaria Rovelli Morciano
di Icaro Sport   
lettura: 2 minuti
sab 8 dic 2018 23:21 ~ ultimo agg. 23:23
Print Friendly, PDF & Email
2 min 23
Print Friendly, PDF & Email

CELANESE VOLLEY FORLÌ-DOLCIARIA ROVELLI MORCIANO 3-2 (24-26, 25-16, 23-25, 25-19, 15-8)

IL TABELLINO
1° Arbitro VITELLI GIANCARLO, 2° Arbitro MAZZOTTA CESARE.

FORLÌ: b.s. 5 ace 5 muri 8 errori 20.
ROVELLI: b.s. 16 ace 4 muri 10 errori 27.

FORLÌ: Mariella 8, Kunda N. 20, Pirini M. 5, Soglia 10, Olivucci 16, Kunda G. 11, L1 Mambelli, Casamenti n.e., Pirini A. n.e., Peschiulli n.e., L2 Balestra. 1° ALLENATORE: KUNDA GABRIEL.

DOLCIARIA ROVELLI: Stella 9, Morichelli 32, Omaggi 3, Vanucci 10, Kiva 9, Fabbri 4, Libero Maggioli, Daniel 1, Benini n.e. 1° ALLENATORE: ROVINELLI DANIELE, 2° ALLENATORE: PASSAMONTI CORRADO.

CRONACA E COMMENTO
Finalmente qualcosa si muove in casa Rovelli. Malgrado le Cassandre della vigilia avessero pronosticato la solita debacle in casa morcianese, vittima sacrificale dei padroni di casa del Forlì, per un derby romagnolo comunque di basso livello (in effetti il gioco è spesso latitato al palaFiera), la formazione di coach Rovinelli sciorina finalmente una prestazione tutta coraggio e volontà. Due squadre con diversi problemi di organico e con il morale non alle stelle (sarebbe utile avere un po’ di incoraggiamento da parte dei commentatori esterni ogni tanto…) che si sono affrontate a viso aperto. Nel gioco del bicchiere mezzo vuoto o mezzo pieno, in casa Rovelli parliamo positivamente del primo punto conquistato, e forse di una maggiore consapevolezza nei propri mezzi riacquistata. Contro formazioni del nostro livello si può tranquillamente giocare, e strappare punti. In attesa di tempi migliori e degli auspicati rinforzi. Solo un’eccessiva foga, che ha determinato la vera differenza tra i team, con un numero eccessivo di errori e di battute sbagliate, alla fine ha condizionato il risultato finale. Con un Morichelli in gran spolvero, uno Stella ispirato (anche come risolutore diretto) e gli altri in organico (solo nove a referto quest’oggi dopo la mancata conferma di Facchetti in rosa) più che validi secondo le proprie capacità, la partita ha convinto per i continui capovolgimenti. Potevano essere di più i punti da portare in Valconca, con maggiore tranquillità si sarebbero fatti passi in avanti più significativi contro una diretta concorrente, ma allo stato attuale delle cose occorre guardare al bicchiere mezzo pieno. Cercando di regalarsi un Natale con maggiori sorrisi, in attesa della sosta sarà a Morciano un non trascendentale Ferrara. Alla portata di questa ritrovata Rovelli.

Ufficio Stampa
Resp. Comunicazioni Dolciaria Rovelli Morciano

Meteo Rimini
Previsioni Emilia Romagna