Indietro
menu
Rimini Sanità

Scuola e vaccini. Morolli: non mi aspettavo numeri così bassi

In foto: repertorio
di Andrea Polazzi   
Tempo di lettura lettura: < 1 minuto
mar 18 set 2018 12:30 ~ ultimo agg. 19 set 11:26
Facebook Whatsapp Telegram Twitter
Print Friendly, PDF & Email
Tempo di lettura < 1 minuto Visualizzazioni 1.416
Facebook Twitter
Print Friendly, PDF & Email

Tema caldo nel primo giorno di scuola, quello delle vaccinazioni obbligatorie. La scorsa settimana nel comune di Rimini erano ancora 41 i bambini non in regola, ma il numero si è ulteriormente assottigliato. Cinque sono corsi ai ripari mentre i non vaccinati segnalati all’Ausl sono stati 26. 10 invece i bambini che non si sono presentati in classe. “Non mi aspettavo di arrivare con numeri così bassi all’inizio dell’anno scolastico 2018/2019 – commenta dai microfoni della trasmissione di Icaro Tempo Reale l’assessore alle politiche educative di Rimini Mattia Morolli – stiamo comunque facendo verifiche incrociate con l’Ausl e nelle prossime settimane dovremo attivarci per capire se questi bambini sono idonei o meno alla frequentazione. A chi mi parla dei provvedimenti del Milleproroghe, ricordo che ancora non è stato firmato e noi facciamo rispettare, come tutti i comuni, la legge Lorenzin. Tra l’altro nella fascia 0-3 anni la competenza è delle Regioni e la legge regionale parla chiaro.

[fvplayer src=”https://www.youtube.com/watch?v=Sb1n3ce8vfo” splash=”https://i.ytimg.com/vi/Sb1n3ce8vfo/sddefault.jpg” caption=”Scuola al via. Morolli: pochi i non vaccinati, situazione migliorata”]