mercoledì 16 ottobre 2019
menu
di Redazione   
Tempo di lettura lettura: 1 minuto
dom 30 set 2018 10:52
Print Friendly, PDF & Email
Tempo di lettura 1 minuto
Print Friendly, PDF & Email

Alle 15.30 in piazza tre Martiri a Rimini le associazioni Fare Ambiente ed ENPA daranno vita ad una manifestazione (organizzata a livello nazionale) volta a sollecitare il legislatore a modificare il codice civile in chiave animalista. Cambiamenti già realizzati, ad esempio, in Austria nel 1988, in Germania nel 1990, in Svizzera nel 2002, in Francia nel 2015 e in Portogallo nel 2017.

E’ ora che il legislatore prenda atto – esordisce Cecilia Bravo – del cambiamento che sta avvenendo. La sensibilità nei confronti degli animali è cambiata, e di conseguenza la normativa si deve adeguare.

Le associazioni chiedono la modifica di quanti sancito nel libro terzo del codice civile “Della proprietà”, e in particolare gli artt. 810, 812, 820, 923, che qualifica gli animali come “cose mobili”. La richiesta è che venga introdotto un apposito titolo che definisca tutti gli animali come ESSERI SENZIENTI, conformemente a quanto già previsto dall’art. 13 del TFUE, riconoscendo inoltre la SOGGETTIVITA’ GIURIDICA agli animali d’affezione.

Dall’auspicata riforma del codice civile, evidenziano gli animalisti, conseguirà un ampliamento delle tutele previste per tutti gli animali.

 

Meteo Rimini
Previsioni Emilia Romagna