Indietro
menu
Attualità Rimini

Ryanair torna a Rimini: obiettivo 40.000 passeggeri per la prima stagione

di Maurizio Ceccarini   
Tempo di lettura lettura: 2 minuti
mar 27 mar 2018 16:29 ~ ultimo agg. 28 mar 13:12
Facebook Whatsapp Telegram Twitter
Print Friendly, PDF & Email
Tempo di lettura 2 min Visualizzazioni 1.051
Facebook Twitter
Print Friendly, PDF & Email

Il volo da Londra Stansted a Rimini che segnava oggi dopo sei anni il ritorno dei collegamenti tra la capitale inglese e lo scalo di Miramare ha fatto registrare un’alta percentuale di riempimento: 180 passeggeri in maggioranza britannici. Da Rimini poi nel volo di ritorno ne sono saliti un centinaio.

Al Fellini è arrivato anche John Alborante, manager Sales & Marketing di Ryanair per l’Italia, che ha presentato i numeri della compagnia oggi numero uno in Italie ed Europa nel settore low cost. Per quanto riguarda Rimini, l’obiettivo sono i 40.000 passeggeri nella prima stagione dei collegamenti con Londra, Varsavia e Kaunas. I voli al momento sono confermati fino a ottobre, per il programma invernale si sta discutendo. L’obiettivo comunque è di aggiungere altre rotte in futuro. “Vogliamo crescere con Ryanair“, dice la presidente di AiRiminum Laura Fincato. Alborante parla dei possibili obiettivi da perseguire nell’ambito dell’accordo quinquennale con AiRiminum: oltre a Germania e Scandinavia, riferimenti per il turismo della Riviera, anche i paesi dell’est.

Per lanciare i nuovi collegamenti saranno messi in vendita biglietti promozionali da 14.99 euro a tratta sul sito www.ryanair.com

L’intervista a John Alborante:

[fvplayer src=”https://youtu.be/T3QKtRtpRBA” splash=”https://i.ytimg.com/vi/T3QKtRtpRBA/sddefault.jpg” caption=”Icaro Tv. Ryanair torna a Rimini, intervista a John Alborante”]

L’intervista a Laura Fincato:

[fvplayer src=”https://youtu.be/K7-0ioLvzaM” splash=”https://i.ytimg.com/vi/K7-0ioLvzaM/sddefault.jpg” caption=”Icaro Tv. Ryanair torna a Rimini, intervista a Laura Fincato”]

La conferenza stampa è anche l’occasione per parlare dello scenario regionale. “Bologna non può essere la risposta per la Romagna”, spiega l’Amministratore di AiRiminum Leonardo Corbucci che annuncia anche iniziative per implementare la mobilità dello scalo a partire dall’intensificazione delle corse di Start Romagna e navette per le zone degli alberghi di Rimini e Riccione. E tiene banco anche il futuro del Ridolfi di Forlì. “Personalmente non penso che ci sia lo spazio industriale per un altro aeroporto in Romagna“, premette. Ma se lo scalo forlivese dovesse ripartire – e società interessate, spiega Corbucci, ci sono – “ci mettiamo a disposizione per un confronto. Farsi la guerra oggi non conviene a nessuno“.

L’intervista a Leonardo Corbucci:

[fvplayer src=”https://youtu.be/Gx19aIfXD3s” splash=”https://i.ytimg.com/vi/Gx19aIfXD3s/hqdefault.jpg” caption=”Icaro Tv. Ryanair torna a Rimini. Intervista a Leonardo Corbucci”]

Intanto sul sito Assaeroporti sono stati diffusi i dati del traffico aggiornati al mese di febbraio. Il Fellini dopo un calo del 12% nel primo mese dell’anno, ha visto i passeggeri crescere del 5,7% (7.341) a febbraio. Il totale del primo bimestre è di 15.407 passeggeri con un calo del 6,6% rispetto al 2017. Si tratta dei dati del traffico commerciale.

Notizie correlate
di Redazione   
Modena, nuovi casi legati a turista

Coronavirus. Il riminese torna a numeri minimi

di Redazione