Indietro
menu
Politica Rimini

Assistenza diabetici. Sensoli: Rimini e Cesena non hanno retinografo

In foto: repertorio
di Simona Mulazzani   
Tempo di lettura lettura: < 1 minuto
lun 20 nov 2017 13:55
Facebook Whatsapp Telegram Twitter
Print Friendly, PDF & Email
Tempo di lettura < 1 minuto
Facebook Twitter
Print Friendly, PDF & Email

Sollecitare l’Azienda sanitaria locale della Romagna ad agire per uniformare l’assistenza ai malati di diabete in tutta l’area romagnola“. A chiederlo Raffaella Sensoli , consigliere regionale del Movimento5Stelle, con un’interrogazione presentata oggi.

Nell’atto ispettivo si legge che “il diabete è la prima causa di cecità nei paesi industrializzati” e che “tutti i bambini e adolescenti con diabete devono eseguire su base annuale un controllo della retina attraverso l’esame del fondo dell’occhio“. La Sensoli fa presente che il retinografo non midriatico, uno strumento che permette di effettuare un esame accurato e non invasivo della retina, non è presente in tutti i centri del territorio romagnolo. “Ad oggi solo Forlì dispone di questa strumentazione, mentre ne sono carenti Rimini e Cesena”; mentre, però, la Diabetologia di Cesena ha già manifestato l’intenzione di dotarsi di retinografo, la Diabetologia di Rimini vi ha rinunciato probabilmente per carenza di personale.

La richiesta al governo regionale è se non ritenga opportuno assegnare più personale al reparto di Diabetologia di Rimini e supportare l’associazione Diabete Romagna, la quale ha appunto lo scopo di uniformare su tutto il territorio regionale l’assistenza al paziente diabetico.

Notizie correlate
di Andrea Polazzi   
VIDEO
di Andrea Polazzi   
VIDEO
di Redazione   
VIDEO