domenica 20 gennaio 2019
In foto: Il centro di Amatrice dopo il terremoto, 24 agosto 2016 (ANSA/ ALBERTO ORSINI)
di Redazione   
lettura: 1 minuto
mar 2 mag 2017 09:47
Print Friendly, PDF & Email
1 minuto
Print Friendly, PDF & Email

A seguito dei disastrosi terremoti del Centro Italia del 2016, il Consiglio provinciale delle Acli di Rimini nei mesi scorsi ha deciso di aderire alla raccolta fondi promossa dalla sede nazionale per aiutare le popolazioni colpite dal sisma.

Ecco i risultati raggiunti:

Acli Novafeltria (€ 1.413, cene e iniziative)

Fap Acli (€ 50, cena sociale)

Acli provinciali (€ 100, raccolta offerte in sede)

Acli Santarcangelo (€ 100, torneo di briscola)

San Vito, in collaborazione con l’ASD San Vito (€ 8.000 circa, cena di beneficenza in favore del Comune di Caldarola)

San Giuliano Borgo (€ 8.300 circa, cene, gare di burraco, vendita di libri, libere offerte a favore del Comune di Montegallo)

Acli Rivazzurra (€ 375, Torneo Fibis a favore della Croce Rossa)

Il presidente Vito Brussolo ringrazia tutti per l’impegno profuso

Altre notizie
di Redazione
Mostra sulle ludopatie

Fate il nostro gioco

di Redazione
Notizie correlate
di Redazione
Rimini Rimini Social

Torna presepi dal mondo

di Redazione
Meteo Rimini
Previsioni Emilia Romagna