Indietro
menu
Attualità Riccione

TRC, il Comitato sceglie mezzo a emissioni zero. A Riccione posato il ponte

In foto: il mezzo del TRC
di Redazione   
Tempo di lettura lettura: < 1 minuto
gio 28 lug 2016 16:48 ~ ultimo agg. 29 lug 14:04
Facebook Whatsapp Telegram Twitter
Print Friendly, PDF & Email
Tempo di lettura < 1 minuto Visualizzazioni 3.177
Facebook Twitter
Print Friendly, PDF & Email

Oggi il Comitato di Coordinamento per il Trc ha accolto la proposta del raggruppamento temporaneo di imprese fornitrice del materiale rotabile in merito ai mezzi che andranno a servire il tratto Rimini-Riccione. I nuovi mezzi (Exqui.City18T) sono prodotti dalla ditta belga Vah Hool, già nota nel territorio perché fornitrice dei filobus attualmente in esercizio nel bacino provinciale. L’Exqui.City18T è però un mezzo a emissioni zero senza emissioni inquinanti, in virtù dell’eliminazione del motore diesel ausiliario. In assenza di corrente di linea infatti il mezzo si muove con alimentazione a batterie al titanio di ultima generazione. Rispetto alle altre opzioni inoltre il mezzo consentirà il trasporto di biciclette al seguito. Aspetto sottolineato dall’assessore alla Mobilità del Comune di Rimini Roberta Frisoni (che già si è occupata di TRC nel suo precedente incarico di presidente di Agenzia Mobilità): “Una grande opportunità per dare un impulso vero all’intermodalità dei trasporti nel nostro territorio, ambito su cui c’è ancora tanto lavoro da fare. Dare la possibilità di integrare il trasporto pubblico con la mobilità ciclabile è un punto dal quale non si può prescindere se si vuole davvero provare a cambiare le abitudini di chi si muove in città. Avere in dotazione mezzi a emissioni zero, inoltre, è un ulteriore contributo per un modello di mobilità sempre più sostenibile e a misura d’uomo”.

Oggi intanto secondo giorno di lavori per la posa del ponte sul Rio Melo a Riccione nell’ambito del completamento del tracciato del TRC. Nel pomeriggio è stata posizionata la seconda campata. La circolazione sotto il ponte provenendo da via dei Mille era agibile. Delle due grandi gru ne era rimasta solo una. Oggi è stato anche interdetto il passaggio dei natanti. E intanto sui gruppi Facebook riccionesi, storicamente accesi, il dibattito sul TRC è nuovamente decollato.

Altre notizie
di Redazione
di Redazione
VIDEO