Indietro
menu
Cronaca Rimini: notizie e Cronaca di Rimini e provincia Rimini

Oggi l'autopsia su Maurizio. Il suo istruttore di nuoto: era esperto

In foto: repertorio, un sub in apnea
di Lucia Renati   
Tempo di lettura lettura: < 1 minuto
mar 12 lug 2016 08:32 ~ ultimo agg. 17:55
Facebook Whatsapp Telegram Twitter
Print Friendly, PDF & Email
Tempo di lettura < 1 minuto Visualizzazioni 1.808
Facebook Twitter
Print Friendly, PDF & Email

L’autopsia di questa mattina sul corpo del 16enne Maurizio Zanzani stabilirà la causa certa della sua morte. Il padre Rino lo ha trovato al largo privo di sensi, bloccato a 7 metri di profondità. Bisogna capire quanto tempo è rimasto in acqua dopo il tuffo di domenica scorsa dal gommone con il quale era in gita in compagnia della famiglia. L’esame autoptico è stato disposto dalla Procura di Pesaro e Urbino. Maurizio era appassionato di nuoto ed immersioni, era tesserato per l’agonistica della Salvamento nuoto Rimini. Il suo ex istruttore ha dichiarato alla stampa locale che era un ottimo nuotatore e che la causa della sua morte non può che essere stata un malore. Il preside della sua scuola, il liceo scientifico-artistico Serpieri, ha inviato un telegramma di condoglianze alla famiglia. Sconvolti i compagni di classe della II A.

 
Notizie correlate