Indietro
sabato 5 dicembre 2020
menu
Icaro Sport

La terza serata di Calcio d'Estate ha premiato al Frontemare i settori giovanili

In foto: La premiazione del Verucchio
di Icaro Sport   
Tempo di lettura lettura: 6 minuti
ven 1 lug 2016 16:53 ~ ultimo agg. 4 lug 12:38
Facebook Whatsapp Telegram Twitter
Print Friendly, PDF & Email
Tempo di lettura 6 min
Facebook Twitter
Print Friendly, PDF & Email

LA TERZA SERATA DI CALCIO D’ESTATE HA PREMIATO AL FRONTEMARE I SETTORI GIOVANILI

[kaltura-widget uiconfid=”30012021″ entryid=”0_6yzul1r1″ width=”400″ height=”187″ /]

Terza serata di “Calcio d’Estate”, la trasmissione di Icaro Sport dedicata alla premiazione di società, allenatori e calciatori che si sono messi in evidenza nella stagione da poco conclusa e al mercatino del giocatore dilettante romagnolo.

Giovedì sera sul palco del Frontemare sono saliti i settori giovanili.

Ha rotto il ghiaccio il Santarcangelo Calcio, con il responsabile della Comunicazione della società gialloblu, Gian Marco Porcellini, che ha parlato di “un’ottima annata in cui diversi ragazzi che arrivavano dal settore giovanile sono riusciti a debuttare in prima squadra, grazie alla grande sinergia di tutte le componenti. In Coppa Italia sono stati addirittura tre i ragazzi classe ’99 ad esordire tra i professionisti”. “È importante che da parte di tutti ci sia la voglia di far crescere i ragazzi del settore giovanile – ha aggiunto Luca Fusi, tecnico degli Allievi, squadra che ha raggiunto gli ottavi di finale a livello nazionale -. Questo non è facile, ma speriamo che la società continui a fare il suo dovere per aiutare la crescita del settore giovanile”. “Un’annata magnifica, stupenda e indimenticabile – è la triplice definizione di Raul Fabbri, dirigente accompagnatore degli Allievi gialloblu -. Ci siamo tolti tante soddisfazioni contro diverse squadre blasonate”.

Spazio all’Accademia Riminicalcio Vincenzo Bellavista, con il presidente Claudio Betti che ha detto: “siamo molto contenti a livello di settore giovanile perché tutte le squadre si sono comportate bene. Siamo sempre in crescita grazie anche ad uno staff eccezionale”. Progetti per l’anno prossimo? “Stiamo instaurando diverse collaborazioni con società amiche e abbiamo appena definito la compartecipazione con il Bellariva, dove stiamo approntando un campo in sintetico. Questo ci permetterà di avere a disposizione sempre più impianti per poter far allenare i nostri giovani”. Marco Leardini, responsabile organizzativo dell’Accademia, ha parlato dell’impegno per l’organizzazione del Memorial Vincenzo Bellavista: “organizzare un torneo del genere è sempre complicato, ed è un lavoro che dura un anno. Ma grazie ad uno staff numeroso ed in armonia la realizzazione viene facile”. Sul futuro: “abbiamo già tante conferme per l’anno prossimo – continua Leardini -. In pochi hanno uno staff tecnico di 35 persone e questo fa la differenza”. “C’è molto lavoro da fare, ma ci diamo tutti una mano e riusciamo a fare tutto abbastanza bene perché siamo una società organizzata” è il commento del segretario Nicola Bucci.
Si passa poi alle diverse categorie. Claudio Bartoletti, allenatore degli Allievi: “una stagione positiva sia come presenze che come risultati, anche se forse si poteva fare qualcosa di più. Sotto l’aspetto dell’educazione sono soddisfatto”. Marco Maroni, allenatore degli Esordienti: “tutto bene, non c’è molto da dire a parte il fatto che siamo molto contenti”. Fabio Berardi, allenatore dei Pulcini: “per un istruttore è bello vedere cambiare in positivo e maturare un ragazzo. Anche i nuovi arrivati sono stati bravi ad agganciarsi agli altri e si sono tolti diverse soddisfazioni nei tornei di fine stagione”. Giorgio Dosi, che guida all’apprendimento i Piccoli Amici: “abbiamo registrato una buona partecipazione agli allenamenti svolti durante l’anno e buoni numeri. Abbiamo appena chiuso con successo il ritiro di Valbonella con i 2008 e 2006 e adesso siamo pronti con il camp, al quale partecipano i ragazzi dal 2008 in avanti”.
È infatti tutto pronto per la decima edizione del Football City Camp, il camp estivo serale dell’Accademia strutturato in tanti divertenti appuntamenti di sport, dedicato ai nati dal 1999 al 2008 presso il Centro Sportivo Polisportiva Stella. I partecipanti saranno impegnati per quattro settimane dal 4 luglio al 29 luglio nelle serate di lunedì, mercoledì e venerdì dalle ore 20:45 alle ore 22:45.

Bello il colpo d’occhio offerto dal Verucchio Calcio, presente con tanti giocatori. “I nostri 250 ragazzi sono il nostro fiore all’occhiello – ha detto Simone Massaccesi, responsabile comunicazione della società della Valmarecchia -. Grossa soddisfazione a marzo quando siamo stati premiati, unica realtà nella provincia di Rimini, come società élite a livello di settore giovanile. Tanta la partecipazione, poi, al nostro torneo, che si svolge in aprile e maggio e che coinvolge più di mille giovani atleti, e nel quale abbiamo anche ben figurato, perdendo in alcuni casi solo ai rigori. Per l’anno prossimo ci piacerebbe portare in prima squadra più ragazzi possibile del settore giovanile”.
“La squadra mi ha stupito, è cresciuta di mese in mese e con tanto impegno – ha detto Francesco Felicità, dirigente accompagnatore dei 2004 –. Sul finale di stagione siamo arrivati un po’ stanchi dopo una preparazione intensa. Un grazie ai ragazzi che hanno dimostrato carattere”. “Un’annata fantastica, nella quale c’è stata una prima fase conclusa in trionfo e una seconda dove abbiamo sfiorato l’impresa per un punto. Abbiamo vinto poi due tornei, quello di Coriano e quello di Cesenatico” ha aggiunto Andrea Semprini.

“Riassumere tutta la stagione è complicato, ma tutte le categorie hanno fatto delle bellissime prestazioni – ha attaccato il presidente dello Junior Gatteo, Claudio Evangelisti -. Non è però importante vincere, ma migliorarsi. E questo non si finisce mai di farlo. Si sono comportati tutti benissimo, e come ogni anno abbiamo tanti iscritti. Siamo una società giovane e per un paese piccolo come Gatteo avere trecento bambini è qualcosa di straordinario”. Fiore all’occhiello i 2001 e 2002, rappresentati dai giocatori Manuel Bernardi, Lorenzo Guidi e Damiano Pretolani, che hanno trionfato nel campionato provinciale Forlì-Cesena vincendo tutte le partite.

Società giovane anche l’Atletico Viserba. “La nostra realtà è piccolina e giovane – ha detto Saverio Campanale, presidente -. Siamo nati lo scorso anno e nella stagione conclusa abbiamo triplicato gli iscritti. Abbiamo portato a termine la prima stagione, ed è stata dura, ma siamo soddisfatti perché diversi bambini e bambine si sono messi in mostra con tanti osservatori che sono giunti da noi a valutarli”. Poi l’annuncio: “quest’anno avremo una novità, aggiungeremo una squadra in Terza Categoria”. “Tantissime soddisfazioni. È fantastico vedere i bambini che con gioia fanno gruppo tra di loro” il commento della segretaria Federica Castellani. Il tecnico dei Giovanissimi, Stefano Diana, racconta la stagione dei suoi ragazzi: “è stato un campionato nel quale inizialmente abbiamo preso le misure, ma siamo cresciuti con il tempo e ci siamo anche divertiti. Ci siamo tolti meno soddisfazioni del previsto, ma questo ci sprona per fare ancora meglio l’anno prossimo”.

In casa Junior Valmarecchia premio bomber al piccolo Satalino, autore nell’ultima stagione di ben 182 gol. “Come tutti gli anni crediamo che sia stato un percorso abbastanza positivo – ha raccontato Nicola Satalino, allenatore degli Esordienti –. E la collaborazione con il Rimini è andata bene anche da un punto di vista numerico. Abbiamo vinto diversi tornei, tra cui quello di San Piero in Bagno, mentre in quello organizzato da noi siamo arrivati secondi”.

“Tutto molto positivo – è il commento di Marco Vitali, responsabile del settore giovanile del San Vito -. Nel nostro piccolo abbiamo sfiorato i cento tesserati. Un successo, considerato che soltanto dieci anni fa eravamo davvero pochi. Sotto l’aspetto dei risultati i bambini sono cresciuti più degli altri anni e ci siamo sempre classificati nei primi tre posti. Siamo fieri del lavoro che stiamo facendo e credo che abbiamo intrapreso la strada giusta”.

“Siamo arrivati secondi al Barcellona Professional Tournament – ha ricordato Roberto Renzi, allenatore della Giovanile Rimini. Avremmo potuto anche vincere, ma un calcio di rigore inventato ci ha condannato. Tutto sommato però ci può stare, l’errore arbitrale rientra nella normalità. Il nostro attaccante classe ’99 Gymah Enoch è stato acquistato dal Lloret de Llobregat, squadra di segunda, la B spagnola. Tra fine agosto e l’inizio di settembre avremo il piacere di partecipare ad un un reality organizzato da Sky. I primi di luglio valuteremo vari giocatori e partiremo per questa nuova avventura, sempre in Spagna”.

Positivo il bilancio della Polisportiva Junior Coriano, attiva oltre che nel calcio nel volley e nel basket. “Abbiamo concluso l’annata positivamente, con bei risultati sportivi e a livello morale, con tanti iscritti nelle diverse discipline – ha detto Adamo Crescentini, vice presidente –. Sta riscuotendo buon successo la nostra iniziativa gratuita “Calcio sotto le stelle”. Ogni venerdì ci ritroviamo con tanti bambini per una serata di sport e divertimento allo stadio Grandi. Poi, cocomerata per grandi e piccini. Approfitto dell’occasione per invitare tutti”. “I risultati non li seguo, ma posso dire che è andata bene, perché si sono comportati bene sia i giocatori che gli allenatori – ha aggiunto il segretario Gigi Fabbri -. Da cinquant’anni faccio questo lavoro e devo pensare a questo. La cosa più difficile è limitare i genitori, soprattutto quelli dei più bravini”.

Chiusura con la Perla Verde Calcio Riccione, il cui segretario generale, Roberto Fabbri, ha dipinto un quadro tutt’altro che edificante della realtà riccionese: “è un panorama sottotono, nonostante Fya, Spontricciolo e Unione Calcio Riccione che con l’impegno dei tifosi hanno fatto qualcosa di eccezionale. Il 25 giugno abbiamo spento la quinta candelina dalla nostra nascita. Il nostro progetto prevedeva l’unione di diversi settori giovanili per formare calciatori da far giocare nella prima squadra di Riccione, ma la cosa si è arenata subito. Noi siamo rimasti nel nostro piccolo. Abbiamo poche regole e nella nostra offerta non promettiamo niente che non possiamo mantenere. Da noi ci si diverte… poi, se si prendono tre gol più degli altri, pazienza”.
Roberto Fabbri, omonimo del segretario generale, sarà il viceallenatore della prima squadra, affiancando Roberto Lisi, anche tecnico dei Piccoli Amici. “Cercheremo di fare meglio dello scorso anno, nel quale ci siamo classificati quintultimi – ha detto Lisi. La differenza tra i grandi e i piccoli? Sono due cose che non si possono paragonare. Per i Piccolo Amici più che altro si pensa a far giocare i bimbi, per i quali il calcio deve essere divertimento puro”.

La serata, condotta da Roberto Bonfantini con la partecipazione di Cristian Chiarabini, sarà trasmessa su Icaro TV (canale 91) sabato alle 21 e domenica alle 14 e alle 21.

La galleria fotografica a cura di Francesco Gennari.

 
Notizie correlate
di Roberto Bonfantini