venerdì 18 gennaio 2019
In foto: Giudici negli studi di Icaro Tv
di Redazione   
lettura: 1 minuto
sab 12 mar 2016 17:29
Print Friendly, PDF & Email
1 minuto
Print Friendly, PDF & Email

L’accelerazione impressa dalla maggioranza per arrivare all’approvazione di PSC e RUE non convince il consigliere Eraldo Giudici. L’esponente di Insieme per Rimini lamenta come, dopo cinque anni con i due documenti adottati e in salvaguardia, ora si conceda alle opposizioni “appena qualche ora per leggere, studiare e conoscere documenti complessi e articolati”. Giudici ricorda le difficoltà vissute in questi anni dal settore dell’immobiliare e mette sul piatto anche l’intenzione della Regione di modificare a breve la sua legge urbanistica, cosa che costringerebbe l’amministrazione a rimettere mano a PSC e RUE.
Giudici analizza poi il contenuto dei documenti: “in centro storico e in zona turistica – scrive – ben poco cambierà anche per gli oneri aggiuntivi spropositati che sono previsti ed applicati per ogni intervento di ristrutturazione.”
“A parole – prosegue – si dice di voler limitare il consumo di suolo inedificato, e di voler agevolare la rigenerazione urbana, invece, mentre la Regione Emilia Romagna esprime linee guida che prevedono di agevolare il più possibile gli interventi di ristrutturazione anche con incentivi economici, il Sindaco Gnassi non affronta il problema dell’alto costo degli oneri comunali, che frenano le iniziative di quei privati che vorrebbero  effettuare interventi edilizi consistenti.”
Giudici lamenta anche “l’assenza da un serio confronto pubblico in commissione di quei consiglieri comunali di maggioranza e di opposizione che, per la loro esperienza e il loro profilo professionale, avrebbero potuto dare, alla luce del sole, un contributo reale.”

Altre notizie
di Redazione
elezioni amministrative

Bene comune e pace sociale

di Redazione
Notizie correlate
di Redazione
Meteo Rimini
Previsioni Emilia Romagna