Indietro
menu
Rimini Scuola

Tariffe servizi educativi e scolastici: nessun aumento previsto nel 2016

In foto: repertorio
di Andrea Polazzi   
Tempo di lettura lettura: < 1 minuto
mer 16 dic 2015 18:14
Facebook Whatsapp Telegram Twitter
Print Friendly, PDF & Email
Tempo di lettura < 1 minuto
Facebook Twitter
Print Friendly, PDF & Email

Questa mattina in V commissione a Rimini sono state approvate le nuove tariffe dei servizi educativi e scolastici. Nessun aumento è previsto per il 2016, fa sapere il comune, con un importo medio mensile di 200 euro e una tariffa minima di 50. Riproposta la clausola “qualitativa” che prevede, in caso di un abbassamento rispetto al livello medio di qualità del servizio, una riduzione di rette pari al 10% fino al momento del raggiungimento dello standard.

La scelta forte dell’Amministrazione – commenta il vicesindaco con delega ai servizi educativi Gloria Lisi – è stata quella di mantenere fermo il costo per le tariffe dei servizi educativi e scolastici, in un contesto che vede i costi sostanzialmente immutati da almeno 5 anni. Per mantenere queste tariffe più lievi per le famiglie, il Comune partecipa, per ogni bambino, a più del 50% della retta. Educazione e scuola sono due investimenti prioritari che la comunità con orgoglio fa su se stessa. È da sottolineare come con i nuovi criteri, legati anche all’utilizzo del nuovo Isee, siano favorite le famiglie numerose e quelle con situazione di disabilità. Il concetto di base da noi proposto rimane inalterato, nessun aumento delle tariffe e facilitazioni per le famiglie più in difficoltà.

Notizie correlate
di Simona Mulazzani