Indietro
menu
Attualità Rimini

Operazione Magyar. Il plauso della Papa Giovanni XXIII

In foto: Immagine Adriapress
di Redazione   
Tempo di lettura lettura: < 1 minuto
lun 15 dic 2014 22:22
Facebook Whatsapp Telegram Twitter
Print Friendly, PDF & Email
Tempo di lettura < 1 minuto
Facebook Twitter
Print Friendly, PDF & Email

La Comunità Papa Giovanni XXIII esprime la propria soddisfazione nell’apprendere la notizia dell’arresto nell’area di Rimini di soggetti legati al racket, per favoreggiamento e sfruttamento della prostituzione.

“Ancora una volta si ha la conferma di come la prostituzione non sia una libera scelta, ma una costrizione imposta con violenza e minacce di ritorsione. Non è un problema che si possa risolvere con le case chiuse o i quartieri a luci rosse. La soluzione è combattere il racket e multare i clienti. Solo così è possibile restituire alle donne la loro dignità. La Comunità Papa Giovanni, oltre ad accogliere le ragazze che fuggono dalla strada, va ad incontrarle là dove sono, di notte, e ascolta i loro pianti e la loro disperazione”.

Dal 1997 d oggi sono più di 7000 le ragazze che, grazie alla Comunità sono riuscite liberarsi da questa moderna schiavitù. In provincia di Rimini nelle strutture Comunitarie ne sono accolte più di venti.

Notizie correlate
di Andrea Polazzi   
di Redazione