Indietro
menu
Ambiente Provincia

Rapporto Arpa su Adriatico: niente mucillagini ma resti di mareggiate

di Andrea Polazzi   
Tempo di lettura lettura: < 1 minuto
sab 30 ago 2014 10:05 ~ ultimo agg. 2 set 19:33
Facebook Whatsapp Telegram Twitter
Print Friendly, PDF & Email
Tempo di lettura < 1 minuto
Facebook Twitter
Print Friendly, PDF & Email

Dopo gli episodi della prima metà di agosto, nelle acque antistanti la costa emiliano-romagnola non sono segnalati fenomeni eutrofici. E’ quanto emerge dal bollettino dell’Arpa regionale dopo gli ultimi rilievi eseguiti dalla struttura oceanografica Daphne tra Lido di Volano e Cattolica.

La trasparenza dell’acqua risulta bassa nelle stazioni piu’ in costa, in particolare lungo tutta l’area centro-settentrionale per la presenza di materiale detritico in sospensione, mentre nella parte più meridionale risulta più elevata.

In alcuni tratti di mare – segnala Arpa – è segnalata la presenza di rami e tronchi galleggianti di piccole e grandi dimensioni, pericolosi per la navigazione.
I valori di salinità, bassi nella parte settentrionale – prosegue il rapporto – sono più elevati nelle altre zone, mentre le concentrazioni di clorofilla rimangono più o meno medio-basse e quelle di ossigeno, a parte alcune aree limitate i cui valori sul fondo tendono all’ipossia, risultano nella norma.
Stabili le temperature superficiali delle acque, che si attestano intorno ai 24,5 gradi.

Notizie correlate
di Redazione   
FOTO
di Maurizio Ceccarini   
di Redazione