venerdì 18 ottobre 2019
menu
Icaro Sport

Il Comitato Permanente Antidoping ha incontrato le Federazioni

di    
Tempo di lettura lettura: 1 minuto
ven 13 giu 2014 11:56 ~ ultimo agg. 00:00
Print Friendly, PDF & Email
Tempo di lettura 1 minuto
Print Friendly, PDF & Email

Un tema, questo, che sta assumendo una sempre maggiore importanza nell’ambito dell’organizzazione dell’attività sportiva; per questo motivo il CPA ha avviato una serie di incontri con le Federazioni, invitate ad individuare al loro interno un referente specifico che segua da vicino gli aspetti e gli sviluppi legati al doping.
L’attività educativa ed informativa, in questo ambito, è particolarmente importante, a garanzia di uno sport pulito e di una competizione etica, non alterata dall’uso o abuso di sostanze proibite.
L’incontro, tenuto dai dottori del CPA Claudio Muccioli, Daniele Cesaretti e Roberto Venturini, ha visto una buona partecipazione da parte dei presenti. I membri del CPA sono tuttavia rammaricati per l’assenza di diversi referenti e auspicano una maggiore sensibilità nei confronti del fenomeno dal momento che, sottovalutando il tema del doping, le Federazioni rischiano di non rispettare quei requisiti minimi indispensabili per poter partecipare ad una manifestazione internazionale, tra i quali grande importanza riveste proprio il programma di tutela della salute dei propri atleti.
Nell’incontro è stato dato risalto al ruolo e alle responsabilità delle singole Federazioni nell’ambito della lotta al doping, del ruolo specifico di vigilanza e controllo del CPA, delle iniziative che il CONS sta promuovendo attraverso il CPA per far conoscere il più possibile il fenomeno doping.

Durante la serata sono stati inoltre anticipati alcuni dei temi centrali nell’applicazione del nuovo Codice Mondiale Antidoping che entrerà in vigore dal 1 gennaio 2015.

Notizie correlate
di Icaro Sport   
FOTO
di Redazione   
VIDEO
Meteo Rimini
Previsioni Emilia Romagna