Indietro
mercoledì 28 luglio 2021
menu
Icaro Sport

Alex Zanotti Campione del Mondo Baja

di    
Tempo di lettura lettura: 2 minuti
mar 16 ott 2012 19:44 ~ ultimo agg. 00:00
Facebook Whatsapp Telegram Twitter
Print Friendly, PDF & Email
Tempo di lettura 2 min
Facebook Twitter
Print Friendly, PDF & Email

“E’ vero o sto sognando? Non riesco a rendermi conto di avere vinto il Mondiale” Alex Zanotti non trattiene le lacrime. Piange di gioia davanti alle telecamere delle tv di tutto il mondo assieme a suo padre Lorenzo. Il pilota sammarinese, in sella alla sua potentissima TM, è il nuovo Campione del Mondo Baja. In Marocco ha corso con il cuore ma soprattutto con l’intelligenza. Era partito per l’Africa con 8 punti di vantaggio sul francese Casteu, un avversario estremamente forte che nelle ultime settimane si era allenato a lungo sulle dune del Sahara. Le gare però sono sempre ricche d’incognite e ieri Casteu è stato costretto al ritiro. Alex è rimasto lucido, non ha forzato, ha imposto il suo ritmo ed ha vinto la tappa. Oggi gli sarebbe stato sufficiente conquistare un terzo posto per laurearsi per la prima volta Campione del Mondo. Ieri nonostante non avesse forzato era riuscito a guadagnare un buon vantaggio su tutti i suoi avversari ed oggi avrebbe dovuto solo amministrarlo ma nei rally può sempre succedere di tutto.
“E’ stata la tappa più lunga della mia carriera – racconta Alex – non finiva mai! Avevo talmente paura di commettere degli errori che non riuscivo a dare il gas. Se rifacessi questa tappa senza il pensiero del titolo iridato abbasserei il mio crono di almeno 20 minuti”.
Alex Zanotti non ha rischiato, è rimasto lucido ed ha conquistato così sia la vittoria assoluta del Baja du Maroc che del Campionato Mondiale Baja. “Penso che mio padre abbia perso 5 anni di vita e lui è la prima persona a cui voglio dedicare questo trionfo importante per me e per tutto San Marino che spesso viene citato dalla stampa internazionale per questioni poco edificanti. Oggi spero che si parli del mio Paese per questo grande successo sportivo. Per me è un onore rappresentare il Titano, due grandi aziende sammarinesi Del Conca ed Erba Vita e gareggiare per una straordinaria Casa motociclistica italiana. Se oggi sono Campione del Mondo lo devo alla TM Racing in particolare a Stefano e Gastone Serafini: la loro moto è fantastica! Ringrazio di cuore la Federazione Motociclistica Sammarinese in particolare il Segretario Generale Massimo Zani e il Presidente Amedeo Michelotti. Grazie al Comitato Olimpico Sammarinese, ai miei preparatori Andrea e Tito, alla mia famiglia, a tutti gli amici che mi sostengono con i loro messaggi anche quando sono lontano facendomi sentire sempre il loro affetto”. Dopo la gara Alex è stato tempestato di messaggi “Sono Campione del Mondo, ogni volta che ci penso mi viene da piangere!”

Press officer – Marianna Giannoni

Notizie correlate
di Icaro Sport