Indietro
sabato 31 luglio 2021
menu
Icaro Sport

2mila spettatori allo show 'Tanzania in Lambretta... di Traverso'

di    
Tempo di lettura lettura: 2 minuti
mar 23 ott 2012 14:35 ~ ultimo agg. 00:00
Facebook Whatsapp Telegram Twitter
Print Friendly, PDF & Email
Tempo di lettura 2 min
Facebook Twitter
Print Friendly, PDF & Email

Durante l’intera giornata di domenica circa 2.000 persone hanno seguito ‘Tanzania in Lambretta… di Traverso’ visitato il grande villaggio motoristico allestito di fronte alla pista di Go Kart Riviera Verde di Misano, messa gratuitamente a disposizione dalla proprietà per lo show a tutto gas offerto da 12 piloti di Motard dei moto club di Gabicce e Pesaro capitanati da Andrea Andreani, dai piloti di Rally della Scuola di Drifting Gianluca Di Fabio e Michele Pianosi, dai piloti di Kart Elena Pansalfine e Omar Del Prete e dagli stuntman professionisti tra cui Roberto Poggiali di Quoad Evolution, noto anche agli Studios della Warner di Los Angeles e Franco Medici, star nazionale nel settore e Graziano Rossi, papà di Valentino.

Tutti i protagonisti della lunga giornata dedicata alla passione per i motori, ma anche alla raccolta fondi per sostenere la costruzione di una scuola superiore e dormitorio da 600 posti a Karansi in Tanzania, hanno partecipato gratuitamente. I mezzi hanno girato senza sosta dalle 10 di mattina alle 18,30 di sera, concedendosi un’unica pausa per la presentazione del progetto moto-solidale Tanzania in Lambretta i cui equipaggi partiranno per il primo tour della Tanzania a fine di novembre e per sensibilizzare i presenti sulla sicurezza stradale in collaborazione con Giovanni Lo Presti, coordinatore nazionale del progetto di Guida sicura dei Lions Club.

Sono stati 120 i passeggeri d’ogni età che hanno partecipato a Taxi Drifting: lo speciale servizio di trasporto passeggeri su 5 auto tra cui Nissan, BMW M3 e M4 guidate in tutta sicurezza da piloti professionisti sul circuito Riviera Verde. Lo spettacolo e l’adrenalina è stata garantita dalle performance delle auto lanciate ai 120 km/h tra le curve del circuito con derapate e ruote fumanti. I piloti non si sono risparmiati tanto da far esplodere i copertoni dall’usura; durante la giornata sono stati cambiati circa 6 treni di gomme. Tra i passeggeri anche il pilota del Motomodiale, Mattia Pasini e il neo campione italiano 125 PreGP, Nicolò Bulega.

C’è stato tempo anche per mettere a segno prove da record realizzate da due stuntman: Franco Medici che si è costruito una rampa in legno sul posto per poter mettere la sua BMW su due ruote e compiere il giro completo del circuito lungo 900 metri e Roberto Poggiali che ha effettuato un giro completo sul suo Quoad di oltre 200 kg in equilibrio su 2 ruote guidandolo solo con i piedi.

In centinaia hanno partecipato all’estrazione dei premi messi in palio dal Centro Tim Flyphones di Cattolica tra cui cellulari, chiavette USB con connessione internet e ricariche telefoniche. Molti presenti hanno apprezzato anche la cucina dello stand di Cattolica per la Tanzania che proponeva gastronomia locale e caldarroste.

Gli spettatori entusiasti per lo spettacolo offerto, così come i piloti ed i proprietari del circuito divertiti e soddisfatti per quanto organizzato si sono detti disponibili e desiderosi di ripetere l’evento.

Anche Stefano Giannini, il sindaco di Misano che ha patrocinato l’evento, ha voluto ringraziare i motociclisti di Tanzania in Lambretta e tutti i volontari della giornata per lo splendido spettacolo messo in scena nella Città dei Motori, sottolineando quanto di eccellente sia stato fatto dai motociclisti che affronteranno il raid tanzaniano.

Ufficio Stampa Tanzania in Lambretta
Matteo De Angelis

Notizie correlate
di Icaro Sport   
FOTO