mercoledì 16 gennaio 2019
di    
lettura: 1 minuto
mer 13 giu 2012 18:16 ~ ultimo agg. 00:00
Print Friendly, PDF & Email
1 minuto
Print Friendly, PDF & Email

L’inflazione acquisita per il 2012 resta al 2,7%. L’inflazione di fondo, calcolata al netto dei beni energetici e degli alimentari freschi, cala al 2,2% dal 2,3% di aprile. Mentre al netto dei soli beni energetici, il tasso di crescita tendenziale scende al 2,1% (era +2,2% nel mese precedente). Se un effetto di rallentamento arriva dalla flessione congiunturale dei prezzi dei beni energetici non regolamentati (-1,6%), per contro una spinta viene dall’aumento su base mensile dei prezzi dei beni energetici regolamentati (+1,7%) interamente spiegato dal rialzo del prezzo dell’energia elettrica (+4,7% su aprile). L’indice armonizzato dei prezzi al consumo per i paesi dell’Ue (Ipca) risulta invariato sul mese precedente e registra un aumento del 3,5% su base annua (era +3,7% ad aprile). Quanto all’indice Ipca a tassazione costante registra una variazione nulla su base mensile e un aumento del 2,5% in termini tendenziali. (ANSA)

Altre notizie
di Redazione
Meteo Rimini
Previsioni Emilia Romagna