15 novembre 2018

Hai visto il nuovo menu? Qui trovi i temi forti e le località!

In Consiglio piano opere pubbliche e bilancio preventivo. Montanari lascia

MorcianoPolitica

1 giugno 2012, 17:24

In Consiglio piano opere pubbliche e bilancio preventivo. Montanari lascia

“I capitoli delle Opere pubbliche e del Bilancio sono strettamente collegati – ha dichiarato il sindaco Claudio Battazza -. La situazione economica complessa a cui dobbiamo far fronte sia per congiuntura economica che rende difficoltosa la reperibilità delle risorse economiche e la situazione finanziaria ereditata dalla passata Amministrazione non ci consente di affermare di navigare in acque tranquille. Tutto ciò si ripercuote sul programma di lavori pubblici, tuttavia l’Amministrazione non intende trascurare gli interventi necessari alla comunità”.
Nei prossimi tre anni il In tre anni il Comune investirà 2.600.000 euro spese che saranno coperte dal quadro delle risorse disponibili. Nel 2012 gli investimenti si concentreranno prevalentemente sulle manutenzioni. Partiranno entro breve i lavori di messa in sicurezza e riqualifica dalla palestra comunale di via Largo Centro Studi, per cui il Comune stanzierà 40.000 euro oltre ai 150.000 euro previsti dal Bilancio partecipato. Sarà avviato il restauro del monumento dei caduti per cui saranno stanziati 120.000 euro. Permane tuttavia il problema legato al pagamento dei lavori di riqualifica dell’area del monumento dei caduti eseguiti nel 2008. La precedente Amministrazione, attraverso una convenzione con un privato, aveva previsto la riqualifica dell’area a fronte della concessione di un bonus edificatorio. Visto che il Consiglio Comunale dell’epoca bocciò la lottizzazione, al Comune rimase la clausola contrattuale relativa al pagamento di 681.000 euro necessari a risanare le spese per i lavori eseguiti. Proseguirà il recupero del Centro storico (piazza Umberto I°, Via Garibaldi) stanziando 400.000 euro nel 2012 e 450.000 euro nel 2013. Il capitolo di spesa legato ai lavori di manutenzione e ristrutturazione del patrimonio immobiliare del Comune ammonta per tutti i tre anni a 150.000 euro, mentre per gli interventi sulla rete stradale verranno stanziati 150.000 euro nel 2012 e 250.000 per ciascuno dei due anni a seguire. Nel 2013 sarà costruito il II° stralcio del collettore fognario di via Abbazia investendo 140.000 euro e nel 2014 si completerà il parcheggio di fronte alla palestra comunale di via Spallicci per una spesa di 200.000 euro.
Grazie al contributo provinciale e attraverso lo stanziamento di 110.000 euro a carico del Comune sarà possibile ampliare il Parco urbano del Conca attraverso l’acquisizione dell’area verde adiacente già in proprietà del Comune. Il progetto di ampliamento è stato realizzato in economia dall’Ufficio Tecnico del Comune di Morciano e già approvato dalla Provincia.
L’Amministrazione non ha individuato beni suscettibili di alienazione (fabbricati o aree da cedere) nel triennio 2012-2014.
È stato approvato il Bilancio di previsione 2012 che prevede un aumento delle tariffe dovute all’abbandono dello Stato degli enti locali. Nel 2012 verranno a mancare alle casse comunali oltre un milione di euro di trasferimento statali, costringendo il Comune a reperire i fondi sul territorio. Nonostante ciò lo Stato non ha diminuito la pressione fiscale, anzi la ha aumentata introducendo l’IMU.
Da parte dell’Amministrazione vi è stata parsimonia nella gestione delle spese, tentando di limitate le uscite, nonostante l’aumento dei costi energetici. Sono stati adoperati rigore nelle spese del funzionale e tagli ai rimborsi per spese di rappresentanza, telefonia mobile e fissa oltre al parco autovetture. Si è tagliato tutto il possibile, senza tagliare i servizi che sono stati mantenuti nel numero e con la qualità che li ha contraddistinti sino a questo momento.
“Le spese maggiori sono prevalentemente di carattere straordinario – ha annunciato il Sindaco – siamo al lavoro per limare quelle del trasporto pubblico locale. Quest’anno saremo costretti a pagare 99.000 euro causati dal debito contratto dalla precedente Amministrazione con l’Agenzia di Mobilità (a cui si devono in totale circa 106.000 euro) per mancate annualità corrisposte negli anni passati. Questa è una spesa che si sosterrà solo quest’anno, riducendosi a 38.000 euro che dovrebbe essere il costo annuo previsto. Aumenterà anche il canone assicurativo dell’ente per sinistri e conflittualità. Il broker ha previsto un innalzamento della tariffa pari a 50.000 euro. L’attuale contratto assicurativo scadrà a fine giugno, si auspica un abbassamento dei costi attraverso la gara d’asta. Il costo dell’emergenza neve di cui ancora si attende il rimborso è stata inserita nella voce spese straordinarie, e ammonta a 53.000 euro. Altre spese riguardano il sostegno all’handicap, come richiesto dalle istituzioni scolastiche stati stanziati 15.000 euro in più rispetto all’anno scorso. L’Amministrazione sta lentamente provvedendo anche a ridurre il debito dell’ente, tuttavia permangono ancora situazioni complesse da ripianare ereditate dalla precedente gestione amministrativa”.

Contatta la Redazione di Newsrimini tramite redazione@newsrimini.it o su Twitter @newsrimini

© Riproduzione riservata

Rimani aggiornato!

Iscriviti alla newsletter giornaliera

Sottoscrivi i nostri Feed

Dati Societari | Privacy | Redazione | Pubblicità | Cookies Policy

© Newsrimini.it 2014. Tutti i diritti sono riservati. Newsrimini.it è una testata registrata Reg. presso il tribunale di Rimini n.7/2003 del 07/05/2003,
P.IVA 01310450406
“newsrimini.it” è un marchio depositato con n° RN2013C000454