20 June 2018

Hai visto il nuovo menu? Qui trovi i temi forti e le località!

Biagini su ordine pubblico: viste premesse poco ottimismo in vista dell’estate

Rimini

20 marzo 2010, 12:59

in foto: Mancanze del governo e difficoltà oggettive degli enti locali non permettono di guardare con ottimismo alla prossima estate in tema di ordine pubblico. A dirlo è l'assessore alla sicurezza di Rimini, Roberto Biagini, commentando le dichiarazioni da noi pubblicate ieri (vedi notizia delle 13.04 e delle 16.59) di alcuni esponenti dei Sindacati di Polizia.

La nota stampa

“E’ interessante, ed illuminante, leggere le dichiarazioni di autorevoli rappresentanti, locali e nazionali, di alcuni dei maggiori sindacati della Polizia di Stato.

Il S.I.A.P. (Sindacato Italiano Appartenenti alla Polizia) riminese denuncia ‘la grave emergenza degli automezzi della Polizia Stradale dovuta ai tagli di bilancio che nelle ultime finanziarie subiscono i fondi delle forze di polizia’, i parchi macchine delle quali vengono definiti dei cimiteri.

Il S.A.P. (Sindacato Autonomo di Polizia) riminese denuncia che ‘i costi di gestione della nuova questura di via Bassi sarebbero enormi e non giustificati’ – (ma, a proposito, non è stato lo stesso Ministero dell’Interno a dettare al costruttore numeri, spazi e dotazioni della cattedrale “ripudiata” di via Bassi? Perché, invece di additare “la politica bipartisan”, non ci si indigna contro il Ministero se esso non intraprende una causa contro la società Dama per far valere un contratto regolarmente firmato e non adempiuto?) -, perché non ci sono prospettive di aumento d’organico, anzi con la legge Brunetta ogni 10 pensionamenti si hanno 2 soli nuovi arrivi’.

Il S.I.U.L.P. (Sindacato Italiano Unitario Lavoratori Polizia), per bocca del suo segretario generale nazionale denuncia che ‘il Governo sulla sicurezza continua solo a fare annunci e spot senza concretizzare nulla di quello che ha promesso’, preannuncia lo stato di mobilitazione ‘per richiamare il Governo stesso al senso di responsabilità verso la sicurezza del Paese e dei poliziotti che sinora hanno garantito il funzionamento della macchina sicurezza grazie al loro altissimo senso del dovere. Sono ormai mesi che per effettuare gli accompagnamenti dei cittadini extracomunitari espulsi dal territorio nazionale, o per effettuare indagini contro la criminalità organizzata e alla ricerca dei latitanti, i poliziotti hanno dovuto, per raggiungere i brillanti obiettivi che tanto vengono sbandierati dal Governo come un proprio risultato positivo, anticipare di tasca loro i soldi perché ciò avvenisse’.

Il ministro Brunetta continua ad affermare che sulla sicurezza ci sono grandi investimenti e altrettanti riconoscimenti agli operatori del settore. Delle due l’una: o il Ministro è male informato, oppure siamo di fronte all’ennesima campagna pubblicitaria priva di ogni fondamento a scapito di un bene fondamentale, primario e, questo sì, assolutamente bipartisan.

Se queste sono le premesse, e se si sommano le difficoltà oggettive degli enti locali ad investire in questo settore, non mi sento di esternare ottimismo alle porte di un’estate che incombe e chi preannuncia assai calda”.

Roberto Biagini
Assessore alle Politiche per la sicurezza

Contatta la Redazione di Newsrimini tramite redazione@newsrimini.it o su Twitter @newsrimini

© Riproduzione riservata

Rimani aggiornato!

Iscriviti alla newsletter giornaliera

Sottoscrivi i nostri Feed

Dati Societari | Privacy | Redazione | Pubblicità | Cookies Policy

© Newsrimini.it 2014. Tutti i diritti sono riservati. Newsrimini.it è una testata registrata Reg. presso il tribunale di Rimini n.7/2003 del 07/05/2003,
P.IVA 01310450406
“newsrimini.it” è un marchio depositato con n° RN2013C000454