15 novembre 2018

Hai visto il nuovo menu? Qui trovi i temi forti e le località!

Il Cons. Comunale si schiera con le fasce a basso reddito. Priscitelli cambia

PoliticaSantarcangelo

30 ottobre 2004, 15:20

in foto: l Consiglio comunale di Santarcangelo nella seduta di venerdì ha approvato un ordine del giorno sullo stato sociale ed economico riguardante le fasce di popolazione più deboli e in particolare i pensionati a basso reddito:
www.comune.santarcangelo.rn.it

l’ordine del giorno proposto dalle organizzazioni sindacali Spi-Cgil, Fnp-Cisl, Uilp-Uil impegnate in una mobilitazione per tutelare il reddito dei pensionati, è stato approvato con i voti della maggioranza (Ds, Margherita, Comunisti Italiani, Rifondazione Comunista) e con l’astensione della minoranza (Forza Italia e An).
Dopo l’intervento di Romeo Nicolini a nome delle tre organizzazioni sindacali dei pensionati, hanno preso la parola i consiglieri Italo Piscitelli, Anita Tognacci (Margherita), Pamela Marinelli (Ds), Bruno Zannoni (Comunisti Italiani), Carlo Bianchini (An), Andrea Martignoni (Ds), Roberto Zaghini (Rifondazione), l’assessore ai servizi sociali Salvatore Capobianco e il sindaco Mauro Vannoni.
In apertura di seduta – riferisce una nota del Comune – il consigliere comunale Italo Piscitelli, per la prima volta presente in consiglio comunale dopo le elezioni di giugno, ha preso la parola per salutare i consiglieri comunali e la giunta e per spiegare che le assenze sono state debitamente giustificate al presidente del consiglio comunale.
Piscitelli ha poi comunicato l’uscita dal gruppo politico per il quale è stato eletto (Forza Santarcangelo): “Da questo momento mi ritengo un consigliere indipendente” ha affermato, riservandosi di definire in seguito la sua collocazione.
Ordine del giorno approvato dal Consiglio Comunale a sostegno della giornata di mobilitazione nazionale dei pensionati

Il testo dell’ordine del giorno:
Il Consiglio Comunale di Santarcangelo, riunito in data 20 ottobre, ha discusso della condizione degli anziani e dei pensionati anche cogliendo la sollecitazione delle organizzazioni sindacali Spi-CG!L, Fnp-CJSL, Uilp-UIL, impegnate in una vasta mobilitazione in tutto il Paese per ottenere provvedimenti a favore della nonautosufficienza e della tutela del reddito dei pensionati.

Il Consiglio Comunale esprime
Preoccupazione per l’evidente peggioramento della condizione sociale ed economica di importanti fasce di popolazione ed i particolare dei pensionati con reddito più basso. Tra questi ultimi in particolare grava una dinamica del reddito non adeguata a far fronte all’aumento del costo della vita, dalla diffusione di malattie croniche e/o invalidanti, all’aumento dei costi di locazione nel mercato degli alloggi.

Ritiene
che questa situazione, unitamente alla pesante condizione determinata nella finanza pubblica locale nel corso degli ultimi anni, ed ulteriormente compressa con la legge finanziaria ora in discussione, una manovra iniqua e dannosa per lo sviluppo del Paese, produrrà un aumento consistente dei livelli di indigenza e di povertà dei cittadini,
Considera
Dunque la mobiiitazione avviata dai pensionati neii’anno in corso, culminata nella grande manifestazione del 3 aprile a Roma e proseguita poi neil’estate con presidi e sit-in dinanzi alle sedi dei ministeri dell’Economia, del Lavoro e delle Politiche Sociali e della Sanità, oltre che ai iiveili regionali, provinciali e comunali, non soio legittima ma ampiamente condivisibile.
Le rivendicazioni avanzate dalle OO.SS.
(miglioramento della condizione economica dei pensionati più poveri, recupero del potere d’acquisto delle pensioni e protezione nel tempo del loro valore, costituzione di un Fondo nazionale per la tutela delle persone non autosufficienti e delle loro famiglie oltre che per il finanziamento della rete di servizi e prestazioni nel territorio, adeguato finanziamento del servizio sanitario nazionale e del fondo sociale) sono funzionaI! non solo alla tutela delle persone interessate ma anche allo sviluppo di una società più solidale ed equa.

Per queste ragioni il Consiglio Comunale di Santarcangelo
Sollecita
Il Governo nazionale ad aprire concretamente un confronto con le Organizzazioni sindacali ed a tenere conto delle esigenze manifestate, essendo queste condivise anche dal Consiglio Comunale.

Ribadisce
L’impegno dell’Ente Locale nel perseguimento di una politica economica e finanziaria coerente con questi obiettivi, sia tramite le richieste già avanzate al Governo dal sistema delle Autonomie Locali sia con la concreta predisposizione del proprio bilancio 2005.

Contatta la Redazione di Newsrimini tramite redazione@newsrimini.it o su Twitter @newsrimini

© Riproduzione riservata

Rimani aggiornato!

Iscriviti alla newsletter giornaliera

Sottoscrivi i nostri Feed

Dati Societari | Privacy | Redazione | Pubblicità | Cookies Policy

© Newsrimini.it 2014. Tutti i diritti sono riservati. Newsrimini.it è una testata registrata Reg. presso il tribunale di Rimini n.7/2003 del 07/05/2003,
P.IVA 01310450406
“newsrimini.it” è un marchio depositato con n° RN2013C000454