Indietro
menu
Rimini

Molte le coppie senza figli. La riflessione nell'ambito di una mostra

In foto: Aumentano in Regione le coppie senza figli: un fenomeno a cui non sfugge neppure Rimini. La causa, dicono le ricerche, è la difficoltà per la donna di conciliare lavoro e famiglia. Il poco incoraggiante quadro è emerso a margine della presentazione di una mostra fotografica che inaugurerà domani, dedicata alle emozioni e gioie del parto.
www.comune.rimini.it
di    
Tempo di lettura lettura: < 1 minuto
ven 9 lug 2004 19:00 ~ ultimo agg. 00:00
Facebook Whatsapp Telegram Twitter
Print Friendly, PDF & Email
Tempo di lettura < 1 minuto
Facebook Twitter
Print Friendly, PDF & Email

Sarà perchè vedono una collega combattere con il sonno davanti al computer dopo avere passato la notte a cullare il bebè, l’amica alle prese coi colloqui con baby sitters o alla ricerca di un nido privato, visto la scoraggiante lista d’attesa di quelli comunali. Fatto sta che negli ultimi 40 anni in Emilia Romagna sono raddoppiate le coppie senza figli: la media di bebè per donna è pari a uno, inferiore quindi alla media nazionale, 1.2. Una fatica riproduttiva cui pare contribuisca, appunto, la difficoltà di concilire lavoro e famiglia.

Antonella Beltrami, assessore alle Pari Opportunità del Comune di Rimini.

Il progetto, voluto da Comune, Casa delle Donne e Ausl di Rimini, prevede attività culturali e seminari dedicati alla multiculturalità e approccio alle politiche dei servizi ed ha la finalità di garantire una continuità assitenziale alla donna, da quando si scopre incinta fino a tutto il periodo del puerperio. Il percorso inaugura sabato, con l’apertura della mostra del fotografo Luigi Tazzari, “I primi cinque minuti della mia vita”.