venerdì 18 gennaio 2019
In foto: E’ stato risolto il giallo del bottino della rapina avvenuta lo scorso 13 luglio alla Carim di via Praga a Rimini. La banca aveva denunciato un furto di 42 milioni, mentre l’autore della rapina, il 29enne pugliese Ignazio Minervini, dopo l’arresto, avvenuto martedì scorso, aveva affermato di averne presi sette.
di    
lettura: 1 minuto
lun 23 lug 2001 18:35 ~ ultimo agg. 00:00
Print Friendly, PDF & Email
1 minuto
Print Friendly, PDF & Email

I Carabinieri di Rimini e il Nucleo Operativo di Riccione hanno però trovato una mappa con le indicazioni sul nascondiglio del bottino e sabato hanno trovato in un campo i soldi sottratti alla banca divisi in 13 fascette ancora sigillate. Minervini aveva dichiarato una somma più bassa per depistare le indagini e garantire un periodo di tranquillità economica alla moglie. In casa di Minervini le forze dell’ordine avevano già trovato 23 milioni. La moglie, la 38enne Rosella Proietti di origini francesi, è stata arrestata con le accuse di ricettazione e concorso in detenzione illegale di munizionamento Nato.

Altre notizie
in un garage a santarcangelo

Scovato deposito di ricambi d'auto rubati

di Redazione
di Redazione
Notizie correlate
di Redazione
VIDEO
di Redazione
Meteo Rimini
Previsioni Emilia Romagna