Indietro
domenica 3 marzo 2024
menu
Campionato Sammarinese

Virtus sempre più in alto, successi in volata di Tre Penne e Tre Fiori

In foto: ©FSGC
©FSGC
di Icaro Sport   
Tempo di lettura lettura: 4 minuti
sab 2 dic 2023 23:35 ~ ultimo agg. 3 dic 00:01
Facebook Whatsapp Telegram Twitter
Print Friendly, PDF & Email
Tempo di lettura 4 min
Facebook Twitter
Print Friendly, PDF & Email

Vola sempre più in alto la Virtus che fa suo anche il big match con il Murata e consolida la sua leadership con l’undicesima vittoria consecutiva. Nell’anticipo di Montecchio dell’undicesimo turno di Campionato BKN301 i Neroverdi conquistano l’ennesima vittoria che porta la firma di un super Ivan Buonocunto – autore di due reti. La squadra di Bizzotto parte subito fortissimo e dopo pochi minuti il tiro-cross di Pecci colpisce la traversa. Il Murata guidato da Raul Ura – premiato prima della gara con il riconoscimento di MVP BKN301 del mese di novembre – prova a rispondere ma la difesa neroverde fa valere i suoi grandi numeri (solo quattro reti subite, la migliore del torneo) chiudendo le offensive bianconere. L’equilibrio però viene spezzato al 25’ a favore della Virtus: Buonocunto dialoga bene con Sabato sulla sinistra poi taglia verso l’area, il compagno lo serve benissimo e il numero dieci con un sinistro morbido batte in uscita Gueye. La Virtus cerca con insistenza anche la seconda rete prima del riposo ma sia Tortori che Pecci – in occasioni distinte – non trovano il gol della tranquillità. Ad inizio ripresa infatti il Murata ci prova con la grande azione personale di Ura che si conclude con un buon tiro respinto però al meglio da Passaniti. Ma il gol del raddoppio per la Virtus arriva a venti dalla fine: il solito Buonocunto va in verticale da Pecci che attacca l’area poi scarica nuovamente per il fantasista neroverde che non può fallire con il destro e sigla la doppietta personale. Il Murata non ci sta e si butta subito dall’altra parte: è sempre Ura che va con la gran botta da fuori ma Passaniti è attento. Nel finale anche Tortori vuole mettere la sua firma ma Gueye nega il gol all’attaccante neroverde con una chiusura ottimale. Ma non è certo un problema per la Virtus che vince, convince, e sale sempre più in classifica con i suoi 33 punti (momentaneamente a +6 sul Tre Penne e a +7 su La Fiorita che giocherà domani). Si ferma invece il Murata dopo tre vittorie consecutive.

Successo ma con qualche brivido per il Tre Penne che come detto torna al secondo posto e resta nella scia della Virtus capolista. I campioni in carica costruiscono di più rispetto ai rivali granata ma senza trovare il guizzo giusto nella prima frazione. Il vantaggio biancoazzurro avviene nella ripresa: cross preciso di Vandi per la testa di Imre Badalassi che infila Elia Benedettini con il su
gol numero 10 in campionato. La Libertas però a due minuti dal novantesimo trova il pareggio con il suggerimento preciso con l’esterno di Sapori per Muci che arriva davanti a Migani e lo batte per l’1-1. Ma all’ultimo respiro – nel quinto minuto di recupero – ecco arrivare il lancio profondo di Lombardi per Pieri che con un pallonetto di pregevole fattura fa esultare i suoi con il gol del 2-1. Torna alla vittoria – che mancava da due mesi – anche la San Marino Academy che con un gol per tempo hanno la meglio sul Faetano. I ragazzi di Cecchetti mettono il naso avanti poco dopo la mezz’ora di gioco: Severi lavora bene un pallone sulla trequarti e lo serve sulla fascia mancina per Bortolotto che la mette in mezzo per Nicko Sensoli che si infila al meglio tra le maglie gialloblu e batte Manzaroli per il vantaggio Academy. La rete del raddoppio arriva invece all’ora di gioco con il lancio lungo di Luvisi per Famiglietti che scatta in posizione regolare e con un rapido tocco batte Manzaroli in uscita. Il Faetano prova a riaprirla nel finale di gara ma Battistini e i suoi chiudono al meglio i tentativi avversari e riescono anche a mantenere la porta inviolata. I Titani dunque vincono e trovano tre punti preziosi per muovere la classifica e avvicinarsi alla zona playoff.

Viaggia sempre veloce il Cosmos, alla terza vittoria consecutiva e con un largo margine sugli avversari. Dopo aver segnato quattro gol a Juvenes-Dogana e San Marino Academy, la squadra di Berardi cala il pokerissimo con il Pennarossa. Accade tutto – o quasi – nel primo tempo. La gara si accende immediatamente e in soli sei minuti ci sono addirittura tre gol. Dopo neanche un minuto si porta avanti il Pennarossa con un il tiro di Michelotti che va a sbattere sul corpo del portiere gialloverde Tacchi per un rocambolesco autogol. Al 4’ il rapido pareggio del Cosmos con D’Addario che in area serve il solito Prandelli che sigla il suo gol numero 12 da capocannoniere. Due minuti più tardi è Berardi che cade in area dopo un contatto e il direttore di gara indica il dischetto: come accaduto in Nazionale nello storico gol alla Finlandia, l’attaccante sammarinese non sbaglia e porta avanti i suoi. Ma la giornata non è finita per Berardi, in grande spolvero nel pomeriggio di Fiorentino. Al 26’ infatti arriva anche il gol del 3-1 per l’attaccante gialloverde che servito da D’Addario (due assist per l’esterno) buca facilmente Lazzarini con il destro. Non c’è due senza tre per Berardi che al 32’ sigla la tripletta personale: azione insistita del club di Serravalle con Lazzarini che chiude due volte ma alla terza deve piegarsi al tentativo del giocatore sammarinese. La partita di fatto è in ghiaccio dopo poco più di mezz’ora per la squadra di Nicola Berardi che sembra essere tornata ai livelli dello scorso anno (chiuso al secondo posto). Nella ripresa i Gialloverdi insistono continuamente alla ricerca di puntellare il risultato. Dopo una rete annullata per fuorigioco al 67’ ecco anche la quinta rete che porta la firma di Errico che su punizione defilata beffa Lazzarini.

Nell’ultimo incontro del sabato, il Tre Fiori risponde a tono alle vittorie di Cosmos e Tre Penne superando l’ostacolo Cailungo, ma non senza difficoltà. Anzi, la squadra di De Falco si affida ai minuti di recupero per ribaltare un Cailungo che, a dispetto dell’inferiorità numerica, si era portato sull’1-0. Corre il minuto 56’ quando Tani, già ammonito, vede giallo per la seconda volta. Nonostante questo, il Cailungo trova il modo per portarsi avanti con la zampata da rapace d’area di Urbinati al minuto 84’. A questo punto il Tre Fiori organizza un assedio che frutta la rete del pari al 4’ di recupero, quando Mazzotti scodella in area per Cecconi che, dimenticato dalla difesa, ha il tempo per controllare e calibrare il pallonetto vincente. Sembrerebbe abbastanza, ma non è così. All’8’ di recupero il cross dalla destra di Volunni plana giusto sulla testa di Islamaj, che a centro area incorna in rete regalando tre punti d’oro alla formazione di Fiorentino.

Questo il programma aggiornato dell’undicesimo turno di Campionato Sammarinese BKN301, con tutte le gare che saranno trasmesse in diretta streaming – con telecronaca integrale – su TITANI.TV:

FSGC | Ufficio Stampa