Indietro
sabato 13 luglio 2024
menu
È n.118 ATP

Luca Nardi approda alla Galimberti Tennis Academy

In foto: Luca Nardi, Giorgio Galimberti e lo staff alla Galimberti Tennis Academy
Luca Nardi, Giorgio Galimberti e lo staff alla Galimberti Tennis Academy
di Roberto Bonfantini   
Tempo di lettura lettura: 4 minuti
gio 7 dic 2023 17:57 ~ ultimo agg. 8 dic 15:35
Facebook Whatsapp Telegram Twitter
Print Friendly, PDF & Email
Tempo di lettura 4 min
Facebook Twitter
Print Friendly, PDF & Email

Ingresso di grande qualità e di grandi prospettive alla Galimberti Tennis Academy di Cattolica. Sui campi del Queen’s Club si allena infatti da qualche giorno la più bella speranza del tennis italiano, Luca Nardi di Pesaro classe 2003, attuale n.118 del ranking mondiale Atp, nella sua classe tra i migliori prospetti mondiali. Coach Giorgio Galimberti ha costruito attorno a lui nella struttura di Cattolica un team di specialisti per portare questo giocatore tanto talentuoso quanto discontinuo finora a compiere quel salto di qualità che è ampiamente nelle sue corde. Oggi nel Club cattolichino la conferenza stampa di presentazione del prestigioso ingresso di Luca Nardi.

Giorgio Galimberti, direttore dell’Academy, ha sottolineato i progressi compiuti dall’Accademia in pochi anni: “È stata una crescita abbastanza rapida. Dal 2020, anno in cui siamo nati, abbiamo fatto passi importanti, abbiamo raddoppiato da quando siamo a Cattolica il numero degli iscritti, siamo passati dal livello Itf Future, dove abbiamo vinto parecchi tornei, fino ai Challenger dell’anno scorso con Dalla Valle e Forti, l’anno scorso Enrico Dalla Valle ha battuto giocatori di calibro di Muller e Cobolli, ora è arrivato questo accordo con Luca Nardi, un giocatore di altissima qualità. Per lui non bastava un progetto classico, abbiamo invece pensato di costruire un team ad hoc, composto da Matteo Baldini, preparatore personale di Luca, Marco De Rossi che ha lasciato l’attività da giocatore per seguire questo progetto, Frank Musarra, fisioterapista storico di Luca, il dottor Piero Benelli, anche lui medico da sempre di Luca e Luca Bertino, video analista, impegnato anche su Super Tennis. Su questo progetto – ha continuato Galimberti – metterò il massimo impegno personale. Spero di mantenere il trend che ha portato Dalla Valle da fuori la posizione n.700 a 280 del mondo. Per Luca Nardi intendiamo seguire un metodo ancora più personalizzato”.

Luca Nardi approda alla Galimberti Tennis Academy

Presente il presidente del Comitato Regionale Fitp dell’Emilia Romagna, Gilberto Fantini, che ha sottolineato: “Per l’Emilia Romagna è un grande apporto quello che dà Giorgio Galimberti e la sua Accademia, chiaramente avere uno staff di persone che si occupano della crescita dei giovani in genere ed in special modo degli agonisti che vogliono intraprendere la carriera professionistica è un fiore all’occhiello per tutta la Regione. Penso che Luca sia un predestinato, veniva a Rimini a fare i tornei Under, era Under 12 e vinceva facile gli Under 14. Quindi è una grande gioia che un giocatore così forte si alleni nella nostra Regione”.

Parola a Luca Nardi che spiega così la sua scelta: “Sono venuto spesso, negli ultimi tempi, ad allenarmi al Queen’s con amici come Della Valle, Forti, De Rossi, penso che qui si lavori bene, mi sono sempre trovato al meglio, sono sempre molto accoglienti, c’è una bellissima struttura. Dal mio punto di vista per fare quel salto di qualità mi serva ora un team che lavori al 100 per 100 su di me, possiamo curare la massimo le piccole cose, qui lo potrò fare, già questa mattina ho fatto il primo allenamento con Simone (Bertino, ndr.) sulla videoanalisi, mi piace molto e mi stimola parecchio”.

Nardi viene da un finale di stagione positivo, con la partecipazione alle Next Gen Finals e prima ancora al circuito dei Challenger in Giappone dove ha vinto un torneo ed è arrivato in semifinale in un altro, un’accelerazione che lascia pensare ad un 2024 da protagonista. “Il finale di stagione 2023 è stato positivo nell’ambito di una stagione non molto buona, con tanti alti e bassi, più bassi se devo dire, in questo finale di stagione ho trovato un buon livello, spero di poter continuare nel prossimo anno. Non voglio dire che il 2024 sarà l’anno della consacrazione, perché anche il 2023 doveva esserlo, cercherò di essere più tranquillo possibile”.

Giorgio Galimberti spiega che tipo di lavoro farà con Nardi: “Per due settimane Luca sarà ad Alicante ad allenarsi con Jannik Sinner, io farò la prima settimana, Marco De Rossi con Matteo Baldini la seconda. Jannik cerca spesso Luca, sicuramente c’è un motivo, per la qualità del suo tennis, per il carattere, ed alcune similitudini positive. Dal punto vista tecnico-tattico e fisico il piano è chiaro, in queste settimane ho iniziato a ragionare, mentre lui era a Jedda ed in Giappone, mi sono confrontato con Simone Bertino che ha fatto il match analisi di dieci incontri di Luca importanti al fine di capire le marginalità nelle sue virtuosità ed i suoi punti deboli dove si può lavorare, ormai si tratta di lavorare di fino. L’analisi tecnica ha mostrato dove intervenire, servizio, risposta e sul terzo colpo, quindi uscita dal servizio, affinchè proprio sul servizio sia molto forte e poco breccabile. Questo deve essere supportato dalla parte fisica, la preparazione sarà breve, ma si può fare un buon lavoro fino ad arrivare ai primi due appuntamenti della stagione, Canberra e qualificazioni agli Australian Open. Mi piacciono le sfide, credo che questa sia veramente bella”.

Sono intervenuti Simone Bertino, che seguirà il settore dei match analisi, e Marco De Rossi, che debutta nel ruolo di coach: “È stata una cosa venuta con il tempo, questo poteva essere l’ultimo anno da giocatore, lasciare il tennis giocato per iniziare un percorso nuovo, per me è arrivata questa opportunità – ha detto il sammarinese – dall’amicizia con Luca siamo passati ad un discorso lavorativo e credo ci siano ottimi presupposti, il team è ottimo, sicuramente faremo un buon lavoro”.

Presenti alla conferenza stampa anche il dottor Piero Benelli, medico personale da tempo di Luca Nardi, ed altri membri del team di Luca Nardi, Frank Musarra, che si occuperà della parte fisica, in particolare sulla prevenzione degli infortuni, ed il preparatore atletico Matteo Baldini.