Indietro
sabato 2 marzo 2024
menu
Titano Futsal Cup

Juvenes Dogana Futsal: niente impresa con La Fiorita, ma quanto carattere

In foto: @FSGC
@FSGC
di Icaro Sport   
Tempo di lettura lettura: 2 minuti
ven 8 dic 2023 15:31
Facebook Whatsapp Telegram Twitter
Print Friendly, PDF & Email
Tempo di lettura 2 min
Facebook Twitter
Print Friendly, PDF & Email

Il ritorno dei quarti di finale di Titano Futsal Cup è una serata da imprimere nella memoria, per la Juvenes Dogana Futsal. Non per il risultato – a passare è La Fiorita, che vince 3-1 e avanza in semifinale –, ma per la prestazione offerta, fatta di carattere, grinta e voglia di provare a giocarsela fino all’ultimo contro la capolista del campionato, nonostante i tanti infortuni. Al di là dei tre assenti, i biancorossoblù contavano anche quattro giocatori scesi in campo sotto antidolorifici, pur di esserci: in pratica, metà della rosa era fuori causa o lontana dalla condizione ideale. Eppure, né i problemi fisici, né il pesante passivo da ribaltare (si ripartiva dall’1-4 dell’andata) hanno impedito alla Juvenes Dogana di giocare un’ottima partita, in cui l’unica pecca è stata non riuscire a capitalizzare le diverse occasioni create, soprattutto nel secondo tempo. A passare in vantaggio è stata La Fiorita, al 13′, con Corrado Bartoli, poi, nella ripresa sono arrivati il 2-0 e il 3-0, con Nicolò Mariotti e Andrea Cappelli. La rete biancorossoblù è di Elia Cecchetti, che segna al 59′.

“La prestazione mi è piaciuta moltissimo, di carattere e di sacrificio – commenta Roberto Levani, allenatore della Juvenes Dogana –. Non posso che ringraziare i ragazzi per la partita giocata. Sinceramente, non me l’aspettavo, sono stati eccezionali. Dobbiamo ricordarci anche che lunedì avevamo speso tanto, nel pareggio contro il Tre Fiori, sia a livello fisico, sia a livello mentale, e, non essendo professionisti, per noi è complicato recuperare tutte le energie in soli tre giorni, quindi eravamo stanchi. Nonostante tutto, siamo scesi in campo determinati e concentrati. C’è stata pure un po’ di sfortuna perché, quando abbiamo commesso degli errori, abbiamo subito goal. Però la partita è stata per noi un crescendo: nel secondo tempo sembravamo addirittura più freschi. Peccato solo che ancora fatichiamo a segnare, questo ci rimane come difetto, perché nella ripresa abbiamo avuto tante occasioni, giocando anche a cinque. Però, oggi posso dire di avere una squadra che finalmente ha acquisito tanta personalità. L’abbiamo mostrato lunedì e l’abbiamo replicato in coppa, in cui giocavamo contro una formazione prima in classifica, anche se pure a loro mancava qualcuno”.

Archiviata la Titano Futsal Cup, la Juvenes Dogana torna ora a concentrarsi sul campionato, in cui, al momento, fa parte di un quartetto a 15 punti che occupa dal sesto posto (Murata) al nono (Tre Penne). A inizio stagione, mister Levani aveva detto di voler costruire un crescendo di condizione durante l’annata, per farsi trovare pronti nei mesi in cui conterà essere al meglio, e adesso, forte anche di alcuni bei risultati (come i pareggi con Folgore e Tre Fiori) e di un po’ di buone prestazioni consecutive, la squadra proverà ad avviare la scalata. La prima occasione per fare punti si presenterà martedì, nella sfida contro il Faetano terzultimo, che l’allenatore biancorossoblù vede comunque come partita da non sottovalutare, anzi: “La dovremo prendere con le pinze, perché, purtroppo, finora contro le squadre di bassa classifica abbiamo trovato grandi difficoltà, Inoltre, giocheremo su un campo piccolo, a Domagnano, e non dovremo dare nulla per scontato. Sarà un incontro importante per noi: bisognerà ricaricare subito le energie e usare tanta intelligenza, cosa che a volte non abbiamo fatto, contro formazioni che erano dietro di noi in classifica”.