Indietro
venerdì 21 giugno 2024
menu
Campionato Sammarinese

Il San Giovanni tiene a battesimo la neonata Academy U22 e rilancia la sfida playoff

In foto: Massimiliano Venturi, presidente del San Giovanni
Massimiliano Venturi, presidente del San Giovanni
di Icaro Sport   
Tempo di lettura lettura: 2 minuti
sab 16 set 2023 13:53 ~ ultimo agg. 13:56
Facebook Whatsapp Telegram Twitter
Print Friendly, PDF & Email
Tempo di lettura 2 min
Facebook Twitter
Print Friendly, PDF & Email

Esordio “storico” per il San Giovanni del presidente Massimiliano Venturi e del direttore generale Fabio Giardi: domani, domenica 17 settembre, alle 15:00, la truppa del riconfermato mister Marco Tognacci terrà infatti a battesimo la neonata San Marino Academy Under 22 in quella che sarà la prima partita ufficiale della principale novità del campionato 2022 2023.

Partiamo proprio da qui, presidente Venturi, cosa ne pensa di questo progetto made in San Marino?
“Sicuramente è una bella iniziativa per dare più minutaggio ai ragazzi dell’Under 21, così che ne benefici la Nazionale a livello di gamba e di amalgama visto che lavoreranno di più insieme. Anche se in diversi continuano a giocare fuori, in tanti avranno infatti più spazio del passato. È una cosa tutta da scoprire anche per noi e vedremo in campo domani cosa aspettarci”.

Venendo in casa San Giovanni, che rosa avete allestito?
“Volevamo ringiovanirla ancora e rinnovarla e lo abbiamo fatto, sempre nel segno della continuità tecnica e della guida di Marco Tognacci e del suo staff che lavorano in piena sintonia con i nostri obiettivi e la nostra filosofia. Pensiamo di avere un buon organico, poi la parola definitiva la dirà il campo”.

Quali sono gli obiettivi stagionali dopo aver fallito l’accesso ai playoff proprio nei minuti finali della scorsa stagione?
“Riuscire a giocarci la post season facendo tesoro dell’esperienza venuta a mancare nel girone di ritorno e nella volata finale. E vogliamo tornare a essere più competitivi anche con le big”.

Che campionato si aspetta?
“Oramai da qualche anno è diviso in due tronconi: ci sono sei squadre che nelle trenta partite fanno un altro campionato e le altre che devono giocarsi gli altri posti. Noi dobbiamo lavorare al meglio per cercare di stare sempre nel gruppo giusto. Abbiamo fatto una buona preparazione, abbiamo lavorato bene e vedremo subito perché il calendario ci regala un inizio complicato: dopo l’incognita Academy, incontreremo qualche corazzata. Ma la fiducia non ci manca”.