Indietro
lunedì 17 giugno 2024
menu
CRER FIGC LND

Torneo delle Province: Bologna primo in U16, Forlì Cesena vince in U14

di Icaro Sport   
Tempo di lettura lettura: 4 minuti
dom 11 giu 2023 22:38 ~ ultimo agg. 12 giu 14:50
Facebook Whatsapp Telegram Twitter
Print Friendly, PDF & Email
Tempo di lettura 4 min
Facebook Twitter
Print Friendly, PDF & Email

La Rappresentativa di Bologna trionfa nella categoria Under 16, quella di Forlì Cesena in Under 14. Sono questi i verdetti del Torneo delle Province, disputatosi oggi nella splendida cornice dello stadio “Il Noce” di Noceto (Parma).

In Under 16 i rossoblù allenati da Morara hanno battuto Piacenza in finale per 2-1 grazie al gol di Piazza al 30′ del primo tempo e al rigore trasformato da Di Benedetto al 15′ della ripresa. Di Molinari al 18′ del secondo tempo la rete di Piacenza.

Nella finale per il terzo posto sono serviti i calci di rigore per decretare il successo di Rimini su Ravenna (5-4) dopo che i tempi regolamentari erano andati in archivio sull’1-1. Paesini ha aperto le danze al 20′ per i riminesi, pari bizantino al 25′ del secondo tempo con Grilli, che ha poi sbagliato il penalty decisivo, parato da Pericoli.

In Under 14 basta il bel gol di Debarre dopo 5′ a consegnare il trofeo a Forlì Cesena, impostasi 1-0 su Parma. Nella finale per il terzo posto affermazione di Bologna su Modena per 2-1: gol rossoblù con Rusticelli al 15′ del primo tempo, pareggio canarino al 20′ con Di Troia e sigillo felsineo decisivo di Bellondi al 10′ della ripresa.

Comitato Regionale presente con il Presidente Simone Aberici, il Vicepresidente Vicario Giacomo Fantazzini e i Consiglieri Regionali Franco Fancelli, Biagio Dragone, Giuliano Gandolfi, Dorindo Sanguanini.

Di seguito i tabellini di tutte le finali e le dichiarazioni di dirigenti e allenatori:

UNDER 16
FINALE 1° – 2° POSTO
BOLOGNA – PIACENZA 2-1 (p.t. 1-0)

Reti: Piazza (B) al 30′ pt, Di Benedetto su rig. (B) al 15’st, Molinari (P) al 18’st

BOLOGNA: Guida (dal 1’st Arcamone), Migliori, Carrà, Lambertini, Barattini (dal 10’st Cisotto), Mantovani (dal 1’st Donati), Sandrolini, Favaro, Pozzi (dal 20’st Chatmi), Piazza (dal 20’st Di Mascio), Di Benedetto (dal 25’st Sanguin). All.Morara. A disp.: Cocomazzi, Calestani, El Hirch.

PIACENZA: Giardino, Massari (dal 1’st Uku), Guglielmetti (dal 20’st Mallardo), Molinari, Pasini, Riccardi, Dadati (dal 20′ Repetti), Sgariboldi (dal 1’st Ogbeifun), Savoretti (dal 1’st Dene), El Hadrioui (dal 18’st Danka), Polenghi. All.Barbieri. A disp.: Gaburro, Messa, Chibani.

Alessandro Morara, allenatore di Bologna: “Questo è un gruppo importante, che ha lottato fino alla fine nonostante il gran caldo. La dedica di questo risultato è a tutti noi, che abbiamo fatto sacrifici e ci siamo impegnati per raggiungere questo traguardo: tutti, da chi ha portato l’acqua al nostro capitano Sandrolini, sono stati preziosi”.

Gian Paolo Barbieri, allenatore di Piacenza: “In un primo tempo equilibrato, abbiamo fatto qualcosa di meglio noi come possesso palla. Possiamo recriminare per un intervento dubbio in area su Dene. Peccato per il secondo posto”.

FINALE 3° – 4° POSTO
RIMINI – RAVENNA 5-4 d.c.r. (1-0 p.t., 1-1 d.t.r.)

Reti: Paesini (RI) al 20′ pt, Grilli (RA) al 25’st

RIMINI: Masini (dal 1’st Pericoli), Castro, Nicolini (dal 20′ st Flore), La Selva (dal 12’st Polverelli), Jaupi, Manzi (dal 20’st Manzi), Ciccioni (dal 20’st Amati), La Sala (dal 12′ st Giorgi), Menini (dal 10’st Coman), Casadei (dal 1’st Cinefra), Paesini. All.Evangelisti.

RAVENNA: Borrillo, Andreoni (dal 1’st Giorgetti), Piatto (dal 1’st Minardi), Grilli, Sabbadini (dal 10’st Guidi), Giordano, Castellacci, Mihaescu, Asirelli, Francesconi, Gardini (dal 1’st Cenni), Elezi (dal 21’st Foschi). All.Lami. A disp.:

Floriano Evangelisti, dirigente di Rimini: “Abbiamo giocato abbastanza bene, i ragazzi sono stati bravi a prendere in mano lre redini della partita e non sbandare dopo il pareggio degli avversari. Il terzo posto ci soddisfa. La squadra ha dato tutto e quando succede si può solo essere contenti”.

Andrea Randi, dirigente di Ravenna: “È stata una gara equilibrata, giocata bene da entrambe le parti, il risultato è stato giusto. C’è delusione per il quarto posto, ma questa esperienza servirà comunque per crescere”.

UNDER 14
PARMA – FORLÌ CESENA 0-1 (p.t. 0-1)

Rete: Debarre al 5’pt

PARMA: Buccino, Girasole, Bandini, Boni, Saccani, Doukoure, Massari (dal 12′ st Wall), Gandolfi (dal 16′ st Colla), Manella (dal 10’st Tchesse), Bucci, Rotelli (dal 20’st Romano). All.Gatti. A disp.: Scucchi,Tallarita, Dondi, Cavalli.

FORLÌ CESENA: Mordenti, Giardini, Belletti (dal 5’st Brasini), Semprini, Balzoni (dal 1’st Guiducci), Montalti, Battelli (dal 10’st Zoffoli), Aresu, Favale (dal 20’st Tei), Rumieri (dal 10’st Magnani), Debarre (dal 15’st Toni). All.Bartolini. A disp.: Ceccarelli, Candido, Nasolini.

Andrea Cavazzini, dirigente responsabile di Parma: “Peccato, potevamo vincere, i ragazzi si sono impegnati e hanno dato il massimo, esibendo un bel calcio. Subito il gol a freddo non siamo riusciti a concretizzare le due o tre occasioni che avevamo creato per pareggiare”.

Giuseppe Bartolini, allenatore di Forlì Cesena: “Siamo molto contenti del risultato. Dopo un ottimo primo tempo, abbiamo sofferto nella ripresa: se Parma avesse pareggiato non avrebbe rubato niente”.

FINALE 3° POSTO
BOLOGNA – MODENA 2-1 (p.t. 1-1)

Reti: Rusticelli (B) al 15’pt, Di Troia (M) al 20′ pt, Bellondi (B) al 10′ st

BOLOGNA: Tenisi, Barattini (dal 1’st Reale), Sinanaj, Baratta, Roberto (dal 1’st Gamberini), Ferro (dal 15’st Imberti), Vescera (dal 20’st Lodi), Magli (dal 1’st Improta), Amendola (dal 1’st Cazzola), Calise, Rusticelli (dal 1’st Bellondi). All.Pirini. A disp.: Casadio, Guglielmini.

MODENA: Iaccheri, Leprai, Bacchiega (dal 1’st Medici), Pinto, Saraci (dal 5’st Diana), Pizzi (dal 15’st Sullivan), Magni (dal 1’st Di Francesco), Cava, Sarracino (dal 1’st Garofalo), Baroni (dal 10’pt Asaro), Di Troia (dal 5’st Iyamu). All.D’Aloisio. A disp.: Pradelli, Tema.

Luca Pirini, allenatore di Bologna: “Abbiamo meritato la vittoria, dimostrando di avere qualcosa in più a livello di motivazioni. Il risultato è stato giusto, anche se Modena ha probabilmente pagato un po’ di stanchezza per avere disputato la seconda semifinale in mattinata”.

Marino D’Aloisio, allenatore di Modena. “Peccato per i ragazzi che si sono impegnati tantissimo e che avrebbero meritato un risultato migliore, ma è stata comunque una bellissima esperienza”.

Damiano Montanari
Ufficio Stampa e Comunicazione CRER FIGC LND