Indietro
lunedì 20 maggio 2024
menu
Calcio Giovanile Femm.

San Marino Academy: U15 Femminile, la Roma passa 2-1 all'andata dei quarti

In foto: ©SMAcademy
©SMAcademy
di Icaro Sport   
Tempo di lettura lettura: 3 minuti
sab 3 giu 2023 18:51
Facebook Whatsapp Telegram Twitter
Print Friendly, PDF & Email
Tempo di lettura 3 min
Facebook Twitter
Print Friendly, PDF & Email

Termina con un successo di misura della Roma, pur meritato, la gara di andata all’altezza dei quarti di finale scudetto Under 15 Femminile.

Il primo sussulto lo regala la San Marino Academy, che non riesce ad approfittare di un’incerta uscita di Camplone per calciare in porta. Sul fronte opposto De Angelis impegna su punizione Forcellini – tra le migliori in campo. Il portiere di casa si ripete all’11’ su Carosi e sulla fiondata di Mascenti, salvo doversi arrendere al diagonale imprendibile di Iannaccone che sblocca la partita al 12’. Merito condiviso con Lima, abile a recuperare palla in posizione avanzata e lucida nel mandare in porta la compagna. Dopo un diagonale di Mascenti neutralizzato da Forcellini, arriva la replica della San Marino Academy. Le Titane di Piva sono pericolose sul corner di Yazici che attraversa tutta l’area di rigore dopo una deviazione. Il calcio d’angolo seguente è quello buono: Camplone non trattiene e capitan Benedettini brucia la concorrenza per il tap-in che vale l’1-1 al 24’. Nei successivi tre minuti, recupero compreso, non succede nulla e si cambia campo in perfetta parità.

Nella ripresa le capitoline si gettano subito in avanti, ma la prima vera opportunità è per Terenzi che scappa alle spalle di Placidi per venire fermata da quest’ultima all’ingresso in area di rigore. Dubbi sulla liceità dell’intervento, ma il direttore di gara lascia giocare. Cinque minuti più tardi, la Roma torna in vantaggio: splendido duetto tra Lima e Di Riso, con quest’ultima a sfruttare impeccabilmente l’assist illuminante della compagna per freddare un’incolpevole Forcellini. La rete infonde fiducia nelle ragazze di Petrosino, vicine al bersaglio con Mascenti, Iannaccone e De Angelis nell’arco di quattro minuti. Il capitano giallorosso ci prova senza fortuna su punizione e successiva respinta, mentre Forcellini è attenta sulla girata di Mascenti. Può rammaricarsi invece Lima, che al 43’ arriva a colpire al volo dal cuore dell’area, spedendo alto sulla traversa. Prima del secondo intervallo l’Academy si salva sulla respinta di Forcellini, che dice di no a De Angelis e risulta miracolosa sulla volée di Di Riso al 49’. La gara si fa nervosa, specie nella terza ed ultima frazione di gioco, inaugurata da una coraggiosa ed efficace uscita bassa di Forcellini sui piedi di Mascenti. La punizione di Arianna Benedettini, quando corre il 55’, impegna severamente Camplone. Il capitano dell’Academy ci riprova tre minuti dopo con lo stesso fondamentale, ma il suo destro termina stavolta abbondantemente alto. Dopo un palo di Placidi a gioco fermo, la neoentrata Franceschetti si coordina in una complicata sforbiciata che le vale gli applausi del numeroso pubblico intervenuto al Federico Crescentini di Fiorentino. Nel finale arrivano due cartellini gialli per Placidi e Franceschetti, punite per perdita di tempo, mentre Forcellini è ancora determinante nel corso del primo minuto di recupero. Termina così col punteggio di 2-1 in favore della Roma, la gara di andata dei quarti di finale scudetto. L’Under 15 Femminile della San Marino Academy sarà impegnata nella sfida di ritorno, nella Capitale, il fine settimana del 16-18 giugno. Per ottenere una clamorosa qualificazione alle semifinali, le Titane dovranno violare il campo delle Giallorosse – mai battute sin qui. Segnando però almeno due reti: un’eventuale 1-0, infatti, qualificherebbe la Roma in virtù del maggior numero di gol siglati in trasferta (2, quelli di oggi). Solo un 2-1 in favore della San Marino Academy protrarrebbe la partita ai tempi supplementari (due della durata di dieci minuti), mentre qualsiasi altro risultato positivo per le Titane significherebbe semifinale. La Roma, come detto, potrà farsi bastare anche un pareggio davanti al proprio pubblico per superare il turno.

Ufficio Stampa San Marino Academy