Indietro
giovedì 11 aprile 2024
menu
Basket Serie D

Tigers, è semifinale! I biancoverdi "spengono" le Stars e si qualificano

In foto: Andrea Buo (@Alfio Sgroi)
Andrea Buo (@Alfio Sgroi)
di Icaro Sport   
Tempo di lettura lettura: 3 minuti
sab 22 apr 2023 17:09 ~ ultimo agg. 17:15
Facebook Whatsapp Telegram Twitter
Print Friendly, PDF & Email
Tempo di lettura 3 min
Facebook Twitter
Print Friendly, PDF & Email

Fast Coffee Villanova Tigers-Stars Basket Bologna 94-76 (28-24; 49-43; 78-61)

IL TABELLINO
Fast Coffee Villanova Tigers: Zannoni 31, Guiducci Fe. 4, Polverelli 16, Bomba 16, Buo A. 14, Guiducci Fi. 5, Bollini 4, To. Guiducci 2, Campidelli 2.
All. Michele Amadori.

Stars Bologna: Benfenati 14, Careddu 4, Musolesi 13, Recchia 9, Brizzi 7, Sandorlini 11, Zucchini 3, Penta 11, Ruffini 2, Marino 2.
All. G. Piccolo.

Arbitri: M. Gualtieri–D. Cascioli.

Cronometrista: G. Deluca, Segnapunti E. Piccininno, Addetto 24″: L. Rinaldi.

CRONACA E COMMENTO
Le stelle si sono illuminate tutte per i Tigers. Vittoria, secondo posto nel girone (a pari punti con Audace) e semifinale playoff raggiunta: la Fast Coffee Villanova raggiunge l’obiettivo tra l’entusiasmo di una Tigers Arena ribollente di tifo e passione.
I biancoverdi di casa perdono una pedina prima ancora di scendere in campo: oltre allo squalificato Mazzotti, coach Amadori deve fare a meno della talentuosa guardia Simone Buo, infortunatosi al ginocchio la sera prima con l’U19 impegnata a centrare i playoff (altro obiettivo raggiunto).

Alla palla a due gli attacchi hanno la meglio sulle difese, si segna con continuità con Andrea Buo e Polverelli scatenati, 16 punti in due. Federico Guiducci guida con sapienza la squadra, mentre dall’altra parte capitan Benfenati e Recchia hanno la mano caldissima. 28-24 primo quarto.

Coach Amadori pesca volentieri dalla panchina e non viene tradito: Bollini si sbatte sotto le plance, Tommaso Guiducci inventa il reverse del 34-32. La tripla del bolognese Musolesi regala l’unico vantaggio ospite, Federico Guiducci e Buo rimettono le cose a posto, Bomba dall’arco issa i Tigers a +12 (47-35 a 2”38), Benfenati piazza il break 6-0, gli risponde Fi. Guiducci con 2 recuperi e il canestro che manda le squadre al riposo lungo 49-43.

I Tigers sono attenti, Polverelli ruba e lancia Bomba in contropiede, poi si scatena capitan Zannoni che buca la retina ospite in ogni modo e da qualsiasi posizione. La tripla di Fi. Guiducci vale il +22 (74-52), Campidelli regala un assist al bacio a Bomba, poi imbuca i due liberi che chiudono il tempino: 78-61.

L’inerzia è tutta Tigers, il tentativo di difesa a zona Stars non irretisce affatto i biancoverdi, Buo fa anche l’assistman, Bollini si fa largo sotto canestro (86-66 a 6″36), Benfenati e soprattutto i giovanissimi Penta e Brizzi (classe 2006) le provano tutte ma i Tigers vogliono artigliare la gara. Bomba accende la quinta lampadina quando mancano 3″22 ma ormai è fatta, giusto il tempo per Zannoni di allungare il punteggio (saranno 31 alla fine per lui) mentre tutta la Tigers Arena è in piedi a cantare e applaudire.

Tutti e 9 i giocatori vanno a referto, i Tigers finiscono a pari punti di Audace Bombers secondi nella Poule Promozione (20 p.) ma per differenza canestri di 1 restano secondi. In semifinale possibile incrocio con Budrio o Vis Persiceto, ma ora è tempo di festeggiare.

“Vittoria molto importante in una partita vivace ed entusiasmante – commenta il coach delle Tigri, Michele Amadori –, che ci permette di consolidare la seconda posizione in classifica, guadagnando così il fattore campo in semifinale playoff. Il primo quarto è stato molto intenso, i ritmi alti hanno permesso di giocare tanti possessi e le % al tiro sono state notevoli da entrambe le parti, soprattutto dai 6,75 m. Nel secondo quarto siamo riusciti ad allungare il vantaggio, ruotando tutti i giocatori e alternando la difesa a uomo ad una zona 3-2 che ha messo in difficoltà gli avversari, i quali però sono riusciti a rimanere aggrappati grazie ad una manciata di palle recuperate su nostre disattenzioni e superficialità in fase offensiva, portando il risultato sul 49-43 all’intervallo lungo. Al rientro in campo c’è stata la svolta definitiva, abbiamo mostrato grande carattere e alzato il livello di agonismo, soprattutto in fase difensiva, la quale ci ha permesso di giocare di più a campo aperto e ci ha fatto guadagnare maggiore fiducia al tiro da fuori”. 29 i punti segnati nel terzo periodo.

“Gli ultimi 10′ abbiamo gestito bene i possessi e, a parte qualche palla persa banale sulla difesa tutto campo di Stars, abbiamo concesso davvero poco agli avversari reggendo molto bene la pressione e, accompagnati da un pubblico strepitoso, abbiamo chiuso la gara col punteggio di 94-76. Ora arriva il bello, siamo orgogliosi dell’obiettivo raggiunto e del piazzamento ottenuto, ci aspettano delle vere battaglie, nei playoff c’è sempre maggiore tensione e l’atmosfera e il fascino delle gare sono completamente differenti, ma siamo pronti e carichi a mille per questa fase finale”.