Indietro
giovedì 11 luglio 2024
menu
Boxe Santarcangelo

Johnny Salaroli vince e passa ai quarti di finale degli Italiani Schoolboys e Junior

In foto: Johnny Salaroli insieme al maestro Tiziano Scarpellini
Johnny Salaroli insieme al maestro Tiziano Scarpellini
di Icaro Sport   
Tempo di lettura lettura: 2 minuti
mer 26 apr 2023 10:01
Facebook Whatsapp Telegram Twitter
Print Friendly, PDF & Email
Tempo di lettura 2 min
Facebook Twitter
Print Friendly, PDF & Email

La Boxe Santarcangelo rientra dai Campionati Italiani Schoolboys e Junior di Roseto degli Abruzzi (23-25 aprile). Lo Junior peso massimo Johnny Salaroli vince e accede ai quarti di finale della fase finale dei campionati, in calendario dal 18 al 21 maggio sempre a Roseto degli Abruzzi.

Prestazione molto positiva del gigante di Sala di Cesenatico, che batte per squalifica al secondo round il campione regionale della Lombardia, Flavio Costanzo. L’incontro parte forte, con il pugile lombardo che sceglie di attaccare, essendo più basso. Ma Salaroli non si fa mettete sotto, rispondendo colpo su colpo con una boxe più pulita con colpi diretti. Le bordate del pugile avversario sono con guantone aperto e questo costringe l’arbitro ad effettuare un richiamo ufficiale. Al termine del primo round tutti e cinque i giudici assegnano due punti di vantaggio a Salaroli.

Nel secondo round i continui colpi portati in modo irregolare dal pugile lombardo fanno sì che l’arbitro, dopo altri due richiami ufficiali, proceda alla squalifica del campione lombardo, decretando la vittoria del romagnolo.

“Va sottolineato che l’incontro era comunque, fino a quel momento, nettamente a favore del nostro pugile per la qualità della bella boxe espressa” dice il maestro della Boxe Santarcangelo, Tiziano Scarpellini.

Non ce l’ha fatta invece lo Schoolboys Cristian Sanna, che ha perso agli ottavi di finale, ma di stretta misura, contro il campione regionale della Campania, Luigi Moffa. Incontro sempre molto equilibrato per azioni e colpi a segno, ma le braccia più lunghe del campano e la maggiore altezza complicano le azioni a Sanna che, seppur di poco, ha perso ogni round, rimanendo comunque sempre molto attivo, dando del filo da torcere fino alla fine del match al suo avversario.

“Sono molto soddisfatto delle prestazioni di entrambi i miei ragazzi, che hanno dimostrato sul ring cuore e temperamento nell’affrontare questo loro primo campionato italiano” commenta Scarpellini.