Indietro
menu
I dati del servizio

Metromare: 580.000 i passeggeri nel 2022, incassi in forte crescita

In foto: un mezzo del metromare
di Andrea Polazzi   
Tempo di lettura lettura: 2 minuti
mar 14 mar 2023 19:17 ~ ultimo agg. 16 mar 10:16
Facebook Whatsapp Telegram Twitter
Print Friendly, PDF & Email
Tempo di lettura 2 min
Facebook Twitter
Print Friendly, PDF & Email

Nel 2022, primo anno a pieno regime con i mezzi elettrici in funzione, i passeggeri del Metromare (in base alla stima con coefficienti regionali) sono stati 580.447 rispetto ai 416.000 del 2021. Il picco di viaggiatori si è verificato, come previsto, nei mesi estivi: in agosto sono stati oltre 111mila (quasi un quinto del totale annuale) mentre in luglio hanno raggiunto i 91mila. Bene anche giugno quando i passeggeri sono stati oltre 72mila, il doppio dell’anno precedente. A dicembre invece si è registrato un lieve calo con 62.552 viaggiatori, 17mila in meno del 2021.

L’andamento dei passeggeri si ripercuote ovviamente anche sugli incassi. Nel 2022 quelli del Metromare sono stati pari a 775.219 euro rispetto ai poco meno di 430.000 dell’anno precedente. In crescita anche il dato degli incassi complessivi del bacino riminese del trasporto pubblico che passano dai 5.120.656 euro del 2021 ai 6.245.497 dello scorso anno. Gli incassi del Metromare mediamente incidono per circa il 12% sul totale di bacino, con picco nel mese di agosto quando si arriva quasi al 20%. Dai dati sono esclusi gli abbonamenti annuali e under 26.

In termini invece di chilometraggio ancora non ci sono stati forniti i dati a consuntivo ma nel 2022 la produzione annua prevista da Start era di circa 580 mila km con la conseguente riduzione di percorrenze della linea 11 (circa 300mila km l’anno).

 

Dall’analisi dei dati sull’andamento dei passeggeri e degli incassi di Metromare – commentano dalla provincia di Riminisi evidenzia una crescita continua che testimonia di un successo ormai consolidato durante tutto l’anno. Gli incassi dal 2021 sono sempre in crescita e nel periodo estivo raggiungono i massimi valori, ma sono buoni anche nel periodo settembre-dicembre a riprova che anche gli studenti se ne servono in maniera costante. I passeggeri prevalentemente sono abbonati annuali, con un buon andamento dei biglietti pluricorse nel periodo estivo. Anche le convalide seguono un andamento stagionale toccando il loro picco in estate. Nel mese di agosto si raggiunge il massimo per quanto riguarda gli incassi. Anche la stima passeggeri raggiunge il picco ad agosto ma con degli ottimi numeri a dicembre, dimostrando come nel periodo festivo sia particolarmente apprezzato.”