Indietro
domenica 5 febbraio 2023
menu
Campionato Sammarinese

San Giovanni-Domagnano: la vigilia di Massimiliano Venturi

In foto: Massimiliano Venturi
di Icaro Sport   
Tempo di lettura lettura: 2 minuti
ven 9 dic 2022 14:54 ~ ultimo agg. 15:10
Facebook Whatsapp Telegram Twitter
Print Friendly, PDF & Email
Tempo di lettura 2 min
Facebook Twitter
Print Friendly, PDF & Email

È stato un ultimo mese a singhiozzo fra sosta delle Nazionali e turno di riposo per il San Giovanni di mister Marco Tognacci. Settimane in cui è stato complicato trovare continuità e dopo il bel 2-1 sulla Juvenes Dogana e una settimana di stop, è arrivato il ko contro il forte Tre Penne a ribadire un andamento un po’ ondivago in una stagione in cui non è ancora mai arrivato un pareggio: tre ko di fila, tre successi consecutivi e poi un’alternanza vittoria sconfitta.

Obiettivo equilibrio dunque e sabato alle 15 il calendario offre l’occasione per il pronto riscatto. Sulla strada dei rossoneri c’è il Domagnano, terz’ultimo a quota otto punti con una gara in più disputata e un solo hurrà. Il presidente Massimiliano Venturi però non si fida, anche se plaude all’approccio sempre positivo del gruppo.

Presidente, è una stagione strana: o si vince o si perde.
“Il campionato dice questo, ma per quanto espresso a livello di gioco onestamente si meritava di raccogliere qualche punto più. La squadra è molto giovane e forse anche questo incide un po’, ma il gruppo è sano e il mister di cui siamo molto contenti lo sta sfruttando bene e ha allargato la rosa dei titolari. Ringiovanire e trovare gente con entusiasmo che si allena bene sarà sempre il nostro abc”

Quanto è importante la partita con il Domagnano e come se l’aspetta?
“Recupereremo Angelini che è fuori da un mese e mezzo e dovrebbe essere a pieno servizio anche Lisi che ha già fatto qualcosa domenica. La classifica dice che il Domagnano è dietro di noi, ma questo non contra perché ha valori indubbi ed è in quel lotto di squadre che dalla sesta posizione in giù si gioca i posti playoff visti che cinque società fanno un altro sport”

Come sta la squadra?
“Domenica abbiamo pagato il periodo di soste e poche partite ma ce la siamo giocata molto bene anche con una big. Purtroppo abbiamo pagato a caro prezzo degli errori, adesso ritroveremo più continuità e anche con La Fiorita la prossima settimana punteremo a essere competitivi e fare punti”

Un mini bilancio dopo 10 turni? La classifica è in linea con gli obiettivi?
“Siamo lì dove vogliamo. Mancano quattro gare a fine andata e con 28 punti si dovrebbe entrare nei playoff, che è il nostro obiettivo. Il lavoro di crescita iniziato lo scorso anno è ben visibile, la continuità dello staff sta pagando e spero che questo binomio prosegua a lungo perché siamo riusciti a fare un gruppo che lavora molto ma con il sorriso e lo fa anche dopo una sconfitta. Diventare sempre competitivi ogni settimana era quello che volevamo e ci siamo, con qualche scalpo importante portato a casa: una soddisfazione in più”.