Indietro
lunedì 6 febbraio 2023
menu
Comune di Santarcangelo

Riparte la Consulta dello Sport. Dalla Regione 12mila euro

di Icaro Sport   
Tempo di lettura lettura: 3 minuti
lun 19 dic 2022 14:52
Facebook Whatsapp Telegram Twitter
Print Friendly, PDF & Email
Tempo di lettura 3 min
Facebook Twitter
Print Friendly, PDF & Email

Riparte la Consulta dello sport: dopo lo stop dovuto alla pandemia, è tornato a essere convocato nei giorni scorsi il gruppo di lavoro che riunisce Amministrazione comunale, società e associazioni sportive di Santarcangelo, oltre alle scuole del territorio.

Dopo il saluto della sindaca Alice Parma, l’assessora allo Sport Angela Garattoni ha condiviso con le società presenti i rinnovati obiettivi della Consulta: dalla promozione dell’attività sportiva alla realizzazione di eventi come la Festa dello sport, oltre al confronto con l’Amministrazione e alla possibilità di avanzare proposte in materia.

Nel corso dell’incontro, la Consulta ha preso atto delle dimissioni del presidente Corrado Ballarini, che saranno formalizzate al momento della prossima riunione contestualmente all’individuazione del suo sostituto: la prossima seduta della consulta è in programma all’inizio del 2023 anche per avviare l’organizzazione della Festa dello sport. Nell’occasione, infine, è stato illustrato alla Consulta il progetto “Sport insieme”, candidato a un bando regionale grazie al quale l’Amministrazione comunale ha ottenuto un contributo di 12mila euro per la sua realizzazione.

Sport insieme: pratica motoria e sport di base a Santarcangelo”, è finalizzato alla promozione di attività rivolte a bambini delle scuole, persone fragili o con disabilità e anziani, da realizzare in collaborazione con le scuole del territorio e il Centro sociale Franchini presso parchi cittadini come Francolini, Baden Powell e Spina.
Tra le iniziative in programma, interventi nelle scuole su motricità, movimento e postura alla presenza di esperti, sostegno alla progettualità delle scuole stesse e servizi d’inclusione sportiva; la Festa dello sport per far conoscere le attività sportive praticabili sul territorio, la valorizzazione di discipline tradizionali come tamburello e pallone a bracciale e un evento conclusivo aperto a tutta la cittadinanza.

Prevista inoltre l’organizzazione di attività sportive per soggetti fragili e persone con disabilità, anche attraverso l’ampliamento dell’offerta di proposte inclusive da parte delle società sportive della Consulta, nonché corsi di attività fisica per anziani propedeutica alla prevenzione di alcune patologie.

La Consulta dello sport riparte con l’obiettivo di fare rete nella realizzazione del progetto ‘Sport insieme’ – dichiara l’assessora Garattoniche vedrà il ritorno della Festa dello sport tra i momenti più attesi. Dopo un aggiornamento sulla funzione della Consulta e la raccolta proposte per l’Amministrazione comunale, abbiamo convenuto sulla necessità di rafforzare la collaborazione tra Comune, sport e scuola, con il supporto di esperti, per garantire l’inclusione di tutti, comprese persone fragili, con disabilità e anziani. All’incontro erano presenti circa metà delle 40 società che fanno parte della Consulta: colgo quindi l’occasione per invitare tutte le realtà coinvolte a prendere contatto con l’Amministrazione per aggiungere o aggiornare i contatti a disposizione dell’Amministrazione comunale”.

Oltre alla progettualità messa a punto nell’ambito della Consulta – conclude l’assessora Garattoni – l’impegno dell’Amministrazione comunale per la promozione della pratica sportiva si è concretizzato negli ultimi anni, soprattutto per far fronte alle difficoltà dovute all’emergenza sanitaria, anche attraverso il sostegno alle associazioni sportive e i voucher per l’avviamento allo sport di bambini e ragazzi. Proprio rispetto a questi ultimi, nei giorni scorsi abbiamo ampliato le risorse disponibili, passate da 15mila a 18mila euro, così da poter accogliere tutte le domande pervenute che per il 2022 riguardano 188 bambini e 145 famiglie”.

Consulta dello Sport – Costituita nel 2015 come organo dell’Amministrazione comunale, rappresenta le esigenze e gli interessi delle organizzazioni sportive e di tutti i soggetti che promuovono lo sport nella sua funzione sociale e come espressione del diritto di cittadinanza. La Consulta è finalizzata a diffondere attività che attraverso lo sport promuovano la cooperazione tra giovani di diverse età e origini, con particolare attenzione ai ragazzi con disabilità, alla terza età e alle fasce più deboli. L’assemblea della Consulta è composta da un rappresentante per ogni società sportiva con sede a Santarcangelo, un referente degli istituti scolastici cittadini, un responsabile delle palestre e di altre attività legate alla pratica sportiva presenti sul territorio comunale, un rappresentante delle società sportive con sede fuori Comune.

Ufficio Stampa Comune di Santarcangelo