Indietro
giovedì 2 febbraio 2023
menu
Basket Serie A2

Alla scoperta dell'Allianz Pazienza San Severo, avversaria stasera di RBR

di Icaro Sport   
Tempo di lettura lettura: 2 minuti
mer 21 dic 2022 09:16 ~ ultimo agg. 17:02
Facebook Whatsapp Telegram Twitter
Print Friendly, PDF & Email
Tempo di lettura 2 min
Facebook Twitter
Print Friendly, PDF & Email

Si gira la boa. E con il 14° turno comincia il ritorno del torneo di serie A2. Al Flaminio, palla a due alle 20,30, mercoledì (21 dicembre) arriva l’Allianz Pazienza San Severo. All’andata, nell’esordio in campionato, la Rivierabanca Rimini fu sconfitta per 76-65. Non bastarono i 19 punti di Johnson e i 16 di Ogbeide. Dopo l’andata, le squadre oggi si trovano appaiate in classifica, con un bottino di 10 punti figlio di cinque vittorie e otto sconfitte.

L’Allianz Pazienza segna 68,8 punti di media e ne subisce 75, con appena il 32% risulta in fondo alla classifica per la precisione al tiro da tre punti. Nel roster è arrivato in corsa Nik Raivio che occuperà uno dei due spot riservati agli stranieri, insieme a Carren Deroyce Wilson Jr, mentre non dovrebbe essere del match Ed Daniel. Nell’ultimo turno San Severo si è arresa 87-56 contro l’OraSì Ravenna. Tra i giocatori che segnano più punti: Bogliardi 12,5, Fabi 11,8, Raivio 11,5 in due partite e Wilson 11.

Il playmaker titolare è una grande promessa di questo campionato come Matteo Bogliardi, classe 2002, reduce da due stagioni a Treviglio dove, giovanissimo, si è subito fatto notare per le sue qualità. Le sue spiccate doti atletiche gli consentono di essere letale in contropiede, ma anche di tenere bene quando si tratta di difendere. Lo slot di guardia è occupato dall’americano Carren Deroyce Wilson Jr, classe 1994 al debutto nel basket italiano: ottimo tiratore dal palleggio, proviene dal campionato svedese dove ha viaggiato a quasi 15 punti di media smazzando anche 7.8 assist. Sicuramente sarà fondamentale nella produzione offensiva di San Severo. Al suo fianco si aggiunge Nik Raivio, giocatore di esperienza, che ben conosce coach Mattia Ferrari avendolo allenato ai tempi di Legnano. Raivio è arrivato a stagione in corso e fin qui ha fatto registrare due presenze.

Come ala piccola agisce l’italo argentino Agustin Fabi, classe 1991 veterano di questo campionato: promosso in Serie A1 due stagioni fa con Tortona, proviene da Ferrara con cui ha raggiunto i quarti di finale playoff. Mortifero tiratore da tre punti, è un giocatore molto intelligente, un vero e proprio playmaker aggiunto della squadra con grandi capacità di passatore.

Nel ruolo di ala grande troviamo il classe 1996 Ion Lupusor, reduce da una stagione e mezzo a Treviglio e recuperato dopo un infortunio al ginocchio. Giocatore esperto per l’A2 nonostante la giovane età, è cresciuto nel vivaio della Viola Reggio Calabria che l’ha lanciato molto presto in prima squadra; ha spesso partecipato a diverse spedizioni delle nazionali giovanili. Buon tiratore da tre punti, giocatore molto tenace e poliedrico.

Sotto canestro stazionano Janko Cepic, montenegrino classe 1999 proveniente da Legnano, che può ricoprire diversi ruoli nei pressi del ferro grazie alla sua dinamicità difensiva, ed il camerunense Keller Cedric Ly-Lee, ala/centro classe 2001 dotato di una potente struttura fisica.

Dalla panchina esce il classe 2000 Antonino Sabatino, playmaker molto rapido che per il secondo anno consecutivo veste la maglia dell’Allianz: giocatore affidabile, insieme a Bogliardi forma una cabina di regia molto giovane e frizzante. Insieme a lui Andrea Arnaldo, guardia classe 2002 prodotto del settore giovanile di Trieste e l’anno scorso in forze a Ravenna: esterno con buona struttura fisica, è uno specialista del tiro da tre punti. Completa il reparto esterni Goce Petrusevski, guardia/ala macedone classe 2002: una delle poche conferme rispetto alla scorsa stagione, ha spesso cambiato l’inerzia delle partite grazie alla sua solidità difensiva.

Ufficio Stampa RivieraBanca Basket Rimini