Indietro
menu
A Marebello

Per il parco Pertini nuovo verde, impianti sportivi e videosorveglianza

In foto: Parco Pertini (da Riminiturismo)
di Redazione   
Tempo di lettura lettura: 2 minuti
sab 5 nov 2022 10:44 ~ ultimo agg. 10:51
Facebook Whatsapp Telegram Twitter
Print Friendly, PDF & Email
Tempo di lettura 2 min
Facebook Twitter
Print Friendly, PDF & Email

Il recupero dell’area verde del parco Pertini a Marebello è al centro del progetto “Viv’il Parco”, destinato alla riqualificazione e al potenziamento della sicurezza urbana di uno spazio oggi sottoutilizzato e che potrà invece rappresentare un valore aggiunto per l’intero quartiere.

Con una lettera firmata dal presidente Stefano Bonaccini, la Giunta regionale dell’Emilia Romagna ha confermato la volontà di aderire all’accordo di programma proposto dal Comune di Rimini per il cofinanziamento di un progetto che porterà alla rifunzionalizzazione del Parco Pertini sia attraverso interventi di riqualificazione ‘fisica’ dell’area – verde urbano, collegamenti, la videosorveglianza – sia attraverso nuovi servizi, con la realizzazione di impianti sportivi, la promozione di attività ludiche e di intrattenimento, la presenza di street tutor a supporto dei cittadini.

“Viv’il Parco” sarà oggetto di un accordo di programma tra Comune e Regione Emilia Romagna secondo i criteri generali previsti dalla Legge regionale 24/2003 (“Disciplina della Polizia amministrativa locale e promozione di un sistema integrato di sicurezza”). Il progetto prevede un investimento complessivo di 175mila euro, con la Regione che – a seguito dell’approvazione di un’apposita delibera di Giunta – potrà riconoscere un cofinanziamento di 140mila euro.

Il progetto “Viv’il Parco” è il frutto del lavoro congiunto di diversi settori dell’Amministrazione Comunale – lavori pubblici, Polizia Locale, ambiente, settore informativo – e prevede una serie di azioni integrate che hanno come primo obiettivo quello di aumentare la fruibilità del Parco da parte dei cittadini.  Il programma di interventi comprende la connessione delle piste ciclabili che attraversano il parco alla rete cittadina di mobilità dolce e la creazione di spazi per le attività ricreative e sportive, a partire dalla realizzazione di due campi da padel. Sarà anche l’occasione per ridefinire il disegno generale delle essenze arboree, in modo da rendere il parco maggiormente utilizzabile e superando gli elementi di pericolosità.

Nell’ottica di aumentare la percezione di sicurezza da parte dei frequentatori nel parco, è prevista l’installazione di alcune telecamere di videosorveglianza, che saranno posizionate sulla base delle indicazioni della Polizia Locale. Sarà inoltre potenziato il sistema di illuminazione pubblica attuale, oggi sotto-dimensionata, così da migliorare la visibilità dell’intera zona.

Oltre agli interventi strutturali – spiega l’Amministrazione Comunale – il progetto si pone anche come obiettivo quello di stimolare attività e iniziative nel Parco, in modo che diventi un luogo di aggregazione e un punto di riferimento per la comunità e per il quartiere, prevedendo situazioni di disagio e di degrado. Completate le opere di riqualificazione, si cercherà il coinvolgimento delle associazioni sportive e culturali, dei comitati della zona, delle famiglie, che potranno essere coinvolti attraverso la gestione e realizzazione di attività ludiche, di animazione, di eventi.

E’ inoltre previsto il ricorso agli street tutor, la figura professionale sperimentata per la prima volta quest’estate nelle zone turistiche della città a più alta frequentazione, con il compito disinnescare situazioni di conflitto attraverso la mediazione. Un supporto che può rivelarsi importante soprattutto in zone come quelle del Parco Pertini, dove soprattutto nella stagione estiva si registra una concentrazione di pubblici esercizi, minimarket e locali di intrattenimento.