Indietro
lunedì 6 febbraio 2023
menu
Campionato Sammarinese Futsal

La Juvenes-Dogana Futsal crea ma non concretizza: con La Fiorita il primo stop

di Icaro Sport   
Tempo di lettura lettura: 2 minuti
mar 1 nov 2022 21:10
Facebook Whatsapp Telegram Twitter
Print Friendly, PDF & Email
Tempo di lettura 2 min
Facebook Twitter
Print Friendly, PDF & Email

Un po’ troppe occasioni mancate e un forte avversario che torna a giocare ad alti livelli dopo una serie di sconfitte. La Juvenes-Dogana trova il primo stop stagionale nel quinto turno di campionato, contro La Fiorita, perdendo 3-1.

Un risultato che forse punisce un po’ troppo la squadra di Serravalle, ma che premia anche la bella partita giocata da una formazione che punta al massimo, come riconosce Claudio Zonzini. “Era un incontro in cui il livello si alzava, dove affrontavamo un club costruito per vincere il campionato – commenta l’allenatore biancorossoblù -. Sapevamo che avremmo sofferto ma siamo stati bravi a rimanere in partita fino alla fine e, anche quando siamo andati sotto di due goal, non ci siamo scomposti, rimanendo aggressivi e con una buona organizzazione difensiva”.

Dopo un primo tempo giocato meglio, ma comunque con occasioni su entrambi i lati, La Fiorita trova il goal del vantaggio verso la fine della frazione con Mattioli. Il raddoppio gialloblù arriva al rientro in campo, con Giuccioli, ma la Juvenes-Dogana, invece di abbattersi e uscire dall’incontro, cerca immediatamente di ridurre lo svantaggio e ci riesce con Mazza. La squadra di Serravalle costruisce poi anche alcune occasioni per pareggiare, con un salvataggio sulla linea e una bella parata per la formazione di Montegiardino, che però alla fine riesce a sfondare, trovando il 3-1 definitivo grazie a Bernardi.

“Abbiamo sempre cercato di ripartire o proporre il nostro gioco – continua Zonzini -. Il goal del 2-1 ci ha riattivato mentalmente, perché avevamo sprecato occasioni e la partita si era complicata a livello emotivo, ma poi ci sono state anche buone chance per pareggiare. L’incontro si è chiuso con un po’ di sfortuna, perché il tiro di Bernardi si è impennato e ha scavalcato Cecchetti, però poi abbiamo anche tentato di segnare il 3-2 per ravvivarci. Questa sconfitta non deve intaccare l’umore: ho visto che siamo pronti a partite così intense, contro giocatori di livello. Possiamo stare nelle parti alte della classifica e ho fatto i complimenti ai ragazzi perché sono stati sempre concentrati. Ora bisogna rialzarsi subito, raccogliere le energie e buttarle di nuovo tutte in campo giovedì, nel ritorno degli ottavi di coppa, contro un Domagnano che arriverà con forza per mettere in discussione il risultato. Un 2-0 di vantaggio, nel calcio a 5, non dice niente, perciò servirà la stessa voglia vista oggi”.