Indietro
menu
interrogazione in Consiglio

Carcere, Rimini attende nuovo direttore e garante dei detenuti

In foto: il carcere dei Casetti
di Redazione   
Tempo di lettura lettura: < 1 minuto
mer 30 nov 2022 10:56 ~ ultimo agg. 11:09
Facebook Whatsapp Telegram Twitter
Print Friendly, PDF & Email
Tempo di lettura < 1 minuto
Facebook Twitter
Print Friendly, PDF & Email

Sarà nominato a gennaio il nuovo garante dei detenuti per il carcere di Rimini. E l’assessore alle Politiche sociali Krisitian Gianfreda intende convocare a seguire, in febbraio, un consiglio comunale tematico sulla situazione ai Casetti. A chiedere conto della nomina, attesa da tre anni, è stato martedì sera in consiglio comunale il consigliere Nicola Marcello di Fratelli d’Italia.

Nella sua interrogazione Marcello ha denunciato anche la carenza del 30% di agenti di Polizia penitenziaria, del 50% degli educatori e quella “grave del personale sanitario”, in particolare in riferimento ai 70 detenuti tossicodipendenti. Senza dimenticare una popolazione di detenuti in eccesso rispetto alla capienza normale. Da parte dell’amministrazione c’è “grande attenzione” al carcere, garantisce Gianfreda, sottolineando che il mandato della direttrice Antonella Paloscia, più volte incontrata, è scaduto e “speriamo che la prossima sia in pianta stabile” e si possa così affrontare la questione della carenza di personale.

La giunta ha lavorato a una serie di modifiche al regolamento del garante, prosegue, che saranno presentate lunedì prossimo in commissione, per poi arrivare alla nomina. Sul fronte delle pene alternative, aggiunge, sono partiti alcuni progetti, per cui, aggiunge l’assessore al Personale Francesco Bragagni, “c’è il massimo impegno per un sostegno concreto, entro però dei limiti posti”, come il taglio dei fondi alla Polizia penitenziaria da parte del governo.

Meteo Rimini
booked.net