Indietro
menu
Rimini

Coniugi guariti donano strumenti all'avanguardia all'ospedale Infermi

In foto: la cerimonia di consegna
di Redazione   
Tempo di lettura lettura: < 1 minuto
mar 25 ott 2022 16:55
Facebook Whatsapp Telegram Twitter
Print Friendly, PDF & Email
Tempo di lettura < 1 minuto
Facebook Twitter
Print Friendly, PDF & Email

Insieme hanno vissuto un grave problema di salute e ora, una volta guariti, i coniugi Renato Buffoni e Barbara Biatta hanno voluto ringraziare per le cure ricevute l’ospedale Infermi facendo una donazione importante all’Unità Operativa Complessa di Gastroenterologia ed Endoscopia digestiva. Si tratta di tre strumenti endoscopici monouso di recente introduzione, nello specifico di Duodenoscopi EXALT, consegnati questa mattina in occasione di una breve cerimonia in presenza del direttore dell UO Dott. Di Marco con alcuni colleghi della sua equipe e della Dott.ssa Francesca Raggi, Direttrice della direzione Medica ospedaliera.

Per le sue caratteristiche di strumento “usa e getta” – ha spiegato il dottor Di Marcoè possibile azzerare il rischio di infezioni durante procedure endoscopiche che seppur minimo è ampiamente descritto nella letteratura scientifica disponibile. Il vantaggio di questi strumenti è che non dovendo essere “sanificati” e “riprocessati” come i tradizionali endoscopi, possono permettere di ottimizzare l’organizzazione di una sala endoscopica e di velocizzare i tempi di esecuzione di una procedura senza far correre al paziente rischi di infezione. Il duodenoscopio monouso EXALT ha come indicazione principale di utilizzo, l’esecuzione di una procedura di endoscopia interventistica chiamata Colangiopancreatografia retrograda endoscopica (ERCP) utilizzata per il trattamento delle patologie tumorali e benigne delle vie biliari e del pancreas che causano ristagno della bile, sulle quali la Gastroenterologia di Rimini vanta una lunga esperienza“.