Indietro
venerdì 9 dicembre 2022
menu
Campionato Sammarinese

Campionato BKN301: Rinaldi mette le ali a La Fiorita

In foto: (©FSGC)
di Icaro Sport   
Tempo di lettura lettura: 3 minuti
sab 1 ott 2022 23:58 ~ ultimo agg. 23:59
Facebook Whatsapp Telegram Twitter
Print Friendly, PDF & Email
Tempo di lettura 3 min
Facebook Twitter
Print Friendly, PDF & Email

Ci sono due gol a partita, in ogni anticipo della quarta giornata di Campionato Sammarinese BKN301. Al rientro dalla sosta delle Nazionali, è del Murata il primo successo. Nel quale brilla anche Manzaroli, estremo bianconero con un passato alla Juvenes-Dogana, avversaria nel nubifragio di Montecchio. Il portiere è subito protagonista, disinnescando una punizione dal limite di Stella. Di contro, il Murata colpisce alla prima sortita: da corner battuto rapidamente, Patregnani pesca Ferraro sul primo palo per la girata vincente. Partita divertente, dove gli attaccanti difettano però di precisione. Meglio Santi, di mestiere difensore, che chiama ancora in causa Manzaroli al 77’. Undici minuti più tardi l’estremo sammarinese è a dir poco monumentale, nel togliere dall’angolino la rovesciata di Merli che già assaporava il quarto gol stagionale e tra i più belli della carriera. In pieno recupero, Gaiani trasforma in oro il pallone recuperato al limite dell’area da Valentini e ripulito da Baldini per l’assist del 2-0.

Medesimo risultato del big match di giornata, quello che ad Acquaviva ha messo a confronto le capolista La Fiorita e Cosmos. Incontro piuttosto tattico, con un’occasione per parte nel corso del primo tempo e in cui Simoncini e Vivan si disimpegnano senza imbarazzi. Nella ripresa il copione non cambia, se non nel ruolo interpretato da Rinaldi. Il capitano de La Fiorita indossa i panni del protagonista assoluto, approfittando dell’assist di Grandoni per sbucare alle spalle di Di Maio e battere Simoncini. Circa un minuto più tardi, lo stesso attaccante della Nazionale bissa su assist di Lunadei: saltato Simoncini di slancio e mancino a porta vuota su cui nemmeno Brighi, immolatosi, può nulla. Prima della fine Zafferani spacca la traversa, sfiorando così anche il punto del 3-0 in favore dei campioni in carica.

Due pareggi sugli altri campi, sebbene maturati in modalità del tutto differenti. A margine di una partita scoppiettante, quello del Crescentini di Fiorentino. Il confronto tra Virtus e Libertas si sblocca al 6’ grazie alla rete dell’ex Armando Aruci. Determinante il retropassaggio corto di Nodari, che permette al capitano granata di saltare Passaniti e appoggiare in rete. Prima del quarto d’ora Morelli spara alle stelle dal limite, mentre Costa chiama in causa il portiere avversario dalla distanza. La Virtus replica con Angeli, a segno su corner di Buonocunto sfruttando l’uscita solo abbozzata di Zavoli. Occasione d’oro per Aruci al 26’, ma la sua zuccata a colpo sicuro non inquadra incredibilmente lo specchio. In avvio di ripresa non è più preciso Angeli, che si ritrova il pallone tra i piedi dopo un intervento incerto di Zavoli, ma non centra lo specchio della porta ormai sguarnita. Sul fronte opposto, ci vuole tutto il coraggio di Passaniti per negare il nuovo vantaggio alla Libertas sull’asse Olcese-Bucci. Sarebbe anche arrivato, il gol della rimonta della Virtus, ma la terna arbitrale ha rilevato un’irregolarità nella mischia da cui era risultato vincente il tocco di Ciacci, il cui grido d’esultanza resta strozzato in gola.

Decisamente meno emozionante la sceneggiatura di Domagnano-Fiorentino. Biancorossi pericolosi in avvio con Fedeli su corner; replica avversaria affidata al destro di Hirsch. La prima svolta arriva al 21’, quando Filippi – ostacolatosi reciprocamente con Tall – finisce per stendere Babboni, lanciato a rete. Beltrano non ci pensa due volte ed estrae il cartellino rosso. Il Domagnano prova subito a capitalizzare, ma Babboni mastica l’assist di testa di Fedeli e Zonzini trova il corpo di un avversario sul suo mancino a botta sicura. Poco dopo la mezz’ora ci prova anche Lago in acrobazia, ma spedisce di un soffio alto. E allora, come un fulmine a ciel sereno, arriva la giocata individuale di Hirsch: l’ala sammarinese porta a spasso la retroguardia avversaria, prima di rientrare sul destro e battere Colonna con l’aiuto di una provvidenziale deviazione. Si va all’intervallo col Fiorentino avanti di un gol e sotto di un uomo: situazione destinata a cambiare al 72’, quando Angelini si inventa una semirovesciata su assist di Ferraro che colpisce la faccia inferiore della traversa prima di gonfiare il sacco. Doccia fredda per i Rossoblù, costretti a fronteggiare anche la doppia inferiorità numerica per il secondo cartellino giallo comminato ad Hirsch al 79’. I ragazzi di Amadori però non ne approfittano, costruendo solo un’opportunità con Fedeli che non inquadra la porta dai venti metri.

Questo è il programma completo delle sette gare della 4a giornata del Campionato Sammarinese BKN301, tutte disponibili live sulla piattaforma Titani.TV:

FSGC | Ufficio Stampa

]