Indietro
martedì 27 settembre 2022
menu
Calcio Prima Categoria

Riccione FC 1926-Bagno di Romagna 2-0

di Icaro Sport   
Tempo di lettura lettura: 2 minuti
dom 11 set 2022 22:15
Facebook Whatsapp Telegram Twitter
Print Friendly, PDF & Email
Tempo di lettura 2 min
Facebook Twitter
Print Friendly, PDF & Email

RICCIONE FC 1926-BAGNO DI ROMAGNA 2-0

IL TABELLINO
Riccione: Pasini, Olivieri, Imola, Bara (al 51′ Colonna), Fini, Bencivenga, Ingrosso (all’83’ Fabbri), Brisigotti (all’87’ Dragoni), Amati (all’83’ Ndao), Klyvchuk, Capriotti (al 72′ Fantini). A disposizione: Giustolisi, Ioli, Alberelli, Cugnigni. Allenatore Denis Iencinella.

Bagno di Romagna: Angeli (al 30′ Tontini), Mambelli, Braccini, Bardi, Mosconi, Batani (al 73′ Venturi), Moretti, Silvani, Bartolini, Antonelli (al 73′ Marcucci, all’80’ Guerra), Braccalenti (al 73′ Spignoli). A disposizione: Checcaroni, Petrini, Melini, Bravaccini. Allenatore Alessandro Visotti.

Arbitro: Luca Ponticelli di Ravenna.

Reti: 16′ e 41′ Capriotti (R).

Ammoniti: Bara, Klyvchuk, Capriotti e Colonna per il Riccione. Venturi e Bardi per il Bagno di Romagna.

Note: Tontini (B) para un rigore al 58′ a Klyvchuk.

CRONACA E COMMENTO
“La Fossa dei Cavalieri” ospita la prima di campionato Riccione vs Bagno di Romagna. Gara bellissima e combattuta per 97 minuti. Gli uomini di Iencinella sfoderano una prestazione di livello mantenendo sempre alta la concentrazione. Brivido per il Riccione al 15′: gran contropiede del Bagno di Romagna, che va alla conclusione con Braccalenti, che colpisce il palo. Capriotti rompe gli indugi e diventa il mattatore di giornata con una splendida doppietta, il primo goal al 16′ con un lob dal vertice destro dell’area di rigore con palla che scavalca Angeli e va a finire all’incrocio dei pali. Seconda rete al 41′ da bomber di razza, che va a ribadire in rete lo splendido spunto di Amati, che brucia Braccini per poi andare alla conclusione violenta che Tontini respinge come può, facile per Capriotti gonfiare il sacco. Tra il primo ed il secondo goal c’è la reazione del Bagno di Romagna, che sfiora il pari con Silvani, che da 25 metri lascia partire una sberla che sibila accarezzando il palo al 20′. Al 35′ Braccalenti incorna su calcio da fermo dalla trequarti e Pasini si stende respingendo, tap-in di Braccini e Pasini si trasforma in SuperPaso facendo muro col corpo e bloccando la sfera.

Nel secondo tempo gli ospiti cercano di alzare i ritmi per mettere in difficoltà la retroguardia di casa, ma l’attenzione del reparto arretrato è totale e i ragazzi di Mister Iencinella, guidati da Fini, sono insuperabili. Anzi è il Riccione ad andare più volte vicino al terzo goal, prima con Brisigotti al 56′, poi con Klyvchuk, che fallisce il rigore procurato da Brisigotti, ed infine con Amati, che calcia a lato da pochi metri un assist del solito Brisigotti. Vittoria meritata del Riccione, che oltre alla qualità ha dimostrato di avere anche carattere e temperamento.

Giorgio Veschi
Addetto stampa Riccione