Indietro
giovedì 6 ottobre 2022
menu
UEFA Futsal Champions League

Minerva-Folgore 6-2

di Icaro Sport   
Tempo di lettura lettura: < 1 minuto
sab 27 ago 2022 14:20
Facebook Whatsapp Telegram Twitter
Print Friendly, PDF & Email
Tempo di lettura < 1 minuto
Facebook Twitter
Print Friendly, PDF & Email

MINERVA-FOLGORE 6-2

IL TABELLINO
MINERVA: Paulo Pereira, Neves Machado, Caio Japa, Halimi, Gajser. A disp.: Nuno China, Fabio Aguiar, Tiago Ribeiro, Fabio Soares, Vitor Hugo, Marcoyannakis, Tiago Machado, Everton, Mezger. All.: Santos Pedro.

FOLGORE: Geri, Pasqualini, Bernardi, Pellegrini, Belloni. A disp.: S. Stefanelli, Giardi, A. Stefanelli, Pelliccioni, Mainardi, Zafferani, Tassitano, Chezzi. All.: Massimiliano Spada.

Arbitro: Mantas Pomeckis.
Assistente: Idan Berenshtein.
Terzo ufficiale: Hikmat Qafarli.

Marcatori: 12′, 20′, 34′ Vitor Hugo, 13′, 20′ Neves Machado, 24′ Pellegrini (F), 30′ Bernardi (F), 38′ Marcoyannakis.

Ammoniti: Chezzi, Bernardi (F).

CRONACA E COMMENTO
È una Folgore coriacea quella che rialza la testa dopo il pesante esordio. L’1-17 subito al cospetto dei campioni di Serbia del Loznica Grad, infatti, avrebbe potuto minare l’autostima dei ragazzi di Spada, che invece resettano il ko di ventiquattro ore prima. Il Minerva, padrone di casa, ha una caratura superiore, ma il quintetto iniziale – composto da Geri, Pasqualini, Bernardi, Pellegrini e Belloni – argina gli avversari e per oltre undici minuti il risultato resta in parità. Gli svizzeri sbloccano l’incontro della seconda giornata con i centri di Vitor Hugo e Neves Machado in meno di un minuto e al 20′ il punteggio è sul 4-0. Questa volta il passivo è più contenuto e i sammarinesi, con una reazione di orgoglio, dimezzano lo svantaggio con Thomas Pellegrini – al secondo centro consecutivo – e Massimiliano Bernardi. Due reti dall’alto peso specifico, perché i giallorossoneri sono concentrati e vogliono restare in partita. Poco importa allora se nel finale il Minerva segna ancora due volte e chiude 6-2: la Folgore il suo compito l’ha fatto ed esce tra gli applausi.