Indietro
menu
in dasi successive

Via XX Settembre, al via gli interventi sui marciapiedi

In foto: via XX Settembre
di Redazione   
Tempo di lettura lettura: 2 minuti
gio 16 giu 2022 13:49
Facebook Whatsapp Telegram Twitter
Print Friendly, PDF & Email
Tempo di lettura 2 min
Facebook Twitter
Print Friendly, PDF & Email

Prosegue il progetto di valorizzazione del percorso storico della via Flaminia, porta monumentale di ingresso della città lungo la quale si sviluppa il Borgo San Giovanni.

Da lunedì 20 giugno infatti partiranno i lavori di riqualificazione dei marciapiedi lato mare e lato monte di via XX Settembre, intervento che va a completare le opere già realizzate nei mesi scorsi, e che sarà realizzato a stralci funzionali in modo da rendere più agevole la convivenza delle attività del cantiere con quella dei diversi pubblici esercizi e negozi presenti lungo la via. Il progetto partirà dal marciapiede lato mare, interessando il tratto tra l’incrocio di via Tripoli e vicolo San Giovanni.

A seguire si procederà per il tratto tra vicolo San Giovanni e vicolo San Gregorio e infine per il tratto tra via San Gregorio e l’Arco d’Augusto. Schema che sarà replicato sul marciapiede lato monte, dove è in via di completamento la sostituzione della condotta del gas e degli allacciamenti privati, a cura di Adrigas. Durante tutta la durata dei lavori, che saranno eseguiti con la supervisione della Soprintendenza per quanto riguarda l’attività di scavo iniziale, sarà garantito l’accesso alle attività presenti. L’intervento non riguarda la pista ciclabile, che però potrà essere temporaneamente utilizzata come area di cantiere limitatamente al tratto interessato dai lavori.

Nel dettaglio, i marciapiedi saranno ricostruiti mantenendo le stesse dimensioni di quelle attuali, ma cambieranno i materiali utilizzati: al materiale architettonico sarà alternato l’utilizzo della pietra, la pietra servirà a ridisegnare gli spazi davanti al sagrato della Chiesa di San Giovanni Battista e sui marciapiedi esistenti di quello che era l’antico ponte romano sul fiume Ausa di fronte all’Arco di Augusto.

I materiali sono scelti in accordo con la Soprintendenza, di tipologia e formato coerente con le pavimentazioni che caratterizzano il centro storico e utilizzati per l’anello delle nuove piazze. Per tutto il fronte della chiesa si prevede una piazza rialzata, a creare un sagrato che sarà studiato e arredato tenendo conto dei caratteri identitari e storiografici del borgo. Il progetto infine sarà completato con nuovi arredi in corten, come panchine, stalli per le biciclette, griglie salva-piante intorno alle alberature.   

Il progetto prevede un investimento complessivo di 662mila euro, co-finanziato attraverso un contributo regionale ottenuto dal Comune di Rimini per 595.800 euro. Il progetto è stato presentato mercoledì agli operatori e ai commercianti del Borgo San Giovanni dagli assessori alla mobilità e ai lavori pubblici Roberta Frisoni e Mattia Morolli,