Indietro
menu
Comune di Rimini

Sostegno alle imprese. Aperte le domande per accedere a fondo da 300mila €

In foto: l'assessore al bilancio e alle attività economiche Juri Magrini
di Redazione   
Tempo di lettura lettura: < 1 minuto
sab 18 giu 2022 11:54
Facebook Whatsapp Telegram Twitter
Print Friendly, PDF & Email
Tempo di lettura < 1 minuto
Facebook Twitter
Print Friendly, PDF & Email

E’ stato pubblicato giovedì scorso – 16 giugno – l’avviso pubblico per accedere al fondo da 300mila euro stanziato dal comune di Rimini. Le domande si potranno presentare fino al 31 luglio. Si tratta di contributi a fondo perduto destinati alle attività che nel 2020 oppure nel 2021 hanno subìto un calo di fatturato rispetto al 2019 di almeno il 20% e non abbiano già ricevuto ristori Covid-19 in misura superiore a 5.000 euro. L’intervento è rivolto a tutti i settori (ad eccezione di quello bancario e assicurativo), per imprese con sede nel Comune di Rimini. La misura prevede un contributo compreso tra 5mila e 3 mila euro per ciascuna impresa beneficiaria, che varierà in base al numero delle domande presentate.

In sintesi sono quattro i punti essenziali, contenuti nel bando, che delineano le caratteristiche dei beneficiari: 1. essere imprese micro o piccole; 2. non appartenere al settore bancario o assicurativo, 3. soddisfare alcuni requisiti “di regolarità” tra i quali ad esempio essere a posto con il DURC, con la normativa antimafia e non essere incorsi negli ultimi due anni in dichiarazioni mendaci verso la Pubblica Amministrazione (eccezionalmente, data la finalità dell’aiuto, non è richiesto di essere in regola con le imposte, né verso l’Erario né verso il Comune o altri Enti); 4. avere conseguito, nel 2020 oppure nel 2021, un fatturato non superiore all’80% di quello realizzato nel 2019, e non avere già incassato più di 5.000 € per aiuti o ristori “anti-Covid”.

Le domande di contributo devono essere necessariamente compilate utilizzando una procedura informatica cui si accede dalla seguente pagina web https://bit.ly/AIUTI_IMPRESE_PENALIZZ_DAL_COVID, mediante autenticazione personale dell’operatore (SPID, CIE o CNS), e devono essere sottoscritte con firma digitale del titolare o legale rappresentante dell’impresa richiedente.